Urbanistica

San Mauro: la discussione sul piano regolatore ora entra nel vivo

Il 18 luglio presentazione in commissione del progetto preliminare per la variante generale

San Mauro: la discussione sul piano regolatore ora entra nel vivo
Pubblicato:

A San Mauro Torinese prosegue l’iter verso il nuovo Piano regolatore.

San Mauro: piano regolatore, si entra nel vivo

In seguito ai quattro incontri tematici aperti alla cittadinanza, al “focus day” riepilogativo dello scorso aprile, giovedì 18 luglio alle 18 in sala consiliare, si riuniranno le quattro commissioni in forma congiunta a cui verrà presentato il progetto preliminare per la variante generale del PRGC.

Durante l'incontro del 18 luglio, anticipa l'amministrazione comunale "si mostreranno gli aggiornamenti e le proposte inserite e verranno illustrate le linee di sviluppo e programmatiche per la San Mauro del futuro". La seduta è pubblica.

Il passaggio in Commissione era stato richiesto anche dalla minoranza durante l’ultima seduta del Consiglio comunale. La discussione poi dovrebbe finalmente approdare in sala consiliare.

In queste settimane che sono seguite agli incontri con i residenti dei diversi quartieri della città ed al Focus day, svoltosi il 13 aprile alla scuola Allende, l’Amministrazione comunale, ed in particolare l’assessore delegato Emanuele Durante, ha comunque continuato a lavorare per portare avanti l’iter tecnico legato ad un documento così importante che disegnerà il futuro della città per i prossimi decenni.

Il rilancio del Pescarito tra le priorità

Gli incontri con i cittadini hanno portato all’attenzione diversi aspetti. L’Amministrazione ha ribadito la sua intenzione di non andare ad effettuare interventi nelle aree legate a vincoli e in collina, puntando molto sul rilancio del Pescarito, zona industriale che dovrà essere sempre più attrattiva, anche alla luce del futuro approdo possibile della Metro 2.

Il passaggio dei bus e l’arrivo di aziende importanti ha già contribuito certamente a una prima «svolta in positivo» per l’area industriale, ma sono diversi gli aspetti su cui il Comune, con il coinvolgimento del territorio, intende operare.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali