La lettera

Giorno della memoria 2021: la lettera di Liliana Segre ai settimesi

Una missiva che ha inorgoglito la città

Giorno della memoria 2021: la lettera di Liliana Segre ai settimesi
Cultura Settimo, 27 Gennaio 2021 ore 16:27

Giorno della memoria 2021: la lettera di Liliana Segre ai settimesi

Giorno della memoria

La Senatrice a vita Liliana Segre torna a scrivere alla comunità di Settimo.  Lo ha fatto nelle scorse ore, di sorpresa, e in occasione del Giorno della Memoria che si celebra proprio oggi mercoledì 27 gennaio 2021.
Una missiva inaspettata che ha inorgoglito il palazzo comunale e tutta la comunità.

Il messaggio di Liliana  Segre ai cittadini settimesi

«Care concittadine e cari concittadini di Settimo Torinese. Ci tengo vi giunga il mio saluto in occasione della commemorazione del Giorno della Memoria 2021. Appuntamento importante, perché ogni anno ci ricorda la liberazione del campo di sterminio di Auschwitz da parte dei soldati sovietici, il 27 gennaio 1945».
«Eppure, a proposito di memoria, non va mai dimenticato che quell’evento, l’apertura dei cancelli di Auschwitz, non significò affatto la fine delle atrocità. Il giorno prima della liberazione infatti era iniziata una terribile “marcia della morte”, che vide i nazisti spingere migliaia di sopravvissuti stremati, al gelo e alla fame, sempre più verso ovest. Questo ultimo orrore si concluse solo i primi di maggio del 1945. Eravamo migliaia all’inizio, ma solo un pugno di noi, poche decine, riuscì a sopravvivere. Per questo è così importante la conoscenza storica e la conservazione del ricordo».
«Quest’anno purtroppo la Commemorazione del Giorno della Memoria potrà avvenire solo con modalità da remoto, ma mi auguro che anche l’iniziativa nel vostro territorio abbia comunque eco e riscontro. Senza memoria infatti, cioè senza senso della storia, è impossibile una cittadinanza consapevole e pienamente democratica».
«Spero dunque che l’occasione del Giorno della Memoria contribuisca a rinsaldare il legame civile e morale fra noi tutti. In un periodo drammatico come l’attuale ne abbiamo particolarmente bisogno».

Le reazioni

Il messaggio che la Senatrice a vita ha inviato al Comune di Settimo ha evidentemente suscitato una serie di reazioni positive.

A esprimere il piacere di questo gesto rivolto alla comunità è Carmen Vizzari, presidente del Consiglio comunale cittadino.

«Il messaggio ai settimesi della senatrice Liliana Segre, oltre a essere un onore, è un monito forte che vogliamo condividere con la Città. La sua capacità di rendere la memoria un qualcosa di reale, né rituale né retorico, è preziosa perché frutto di un’esperienza diretta e terribile. La nostra Città, che è anche un po’ sua, continuerà a impegnarsi per tramandare l’orrore dei campi di sterminio e farà il possibile per evitare che fatti del genere avvengano nuovamente. Pur nelle difficoltà imposte dalla pandemia, il Comune sarà parte attiva nelle celebrazioni del Giorno della memoria, partecipando all’iniziativa dell’Anpi dedicata alle scuole e aprendo il Consiglio comunale di giovedì con un memento dedicato alla ricorrenza, nel quale leggeremo la lettera di Liliana Segre. E non appena le condizioni sanitarie lo permetteranno, abbiamo in programma iniziative che coinvolgano tutti i settimesi».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli