A Settimo

Reddito di Cittadinanza, al via i progetti di lavoro attivati dal Comune

A partire dal mese di febbraio partà la prima iniziativa

Reddito di Cittadinanza, al via i progetti di lavoro attivati dal Comune
Politica Settimo, 27 Gennaio 2021 ore 16:06

Reddito di Cittadinanza, al via i progetti di lavoro attivati dal Comune.

Reddito di Cittadinanza

A partire dal mese di febbraio prenderanno il via i Progetti Utili alla Collettività coordinati dal Comune, che coinvolgono cittadini che percepiscono il Reddito di Cittadinanza.

L’iniziativa

Come detto i progetti coinvolgeranno in prima persona chi percepisce il Reddito di Cittadinanza, che sarà impegnato in attività di pubblica utilità.

La prima iniziativa proposta prevede in particolare  l’impiego di  due persone, che lavoreranno al nido con mansioni di supporto al personale, per esempio il rilevamento della temperatura dei bambini per garantire un servizio più sicuro.

Successivamente, l’Amministrazione procederà con l’attivazione di ulteriori progetti, che si estenderanno alla cura della Città.
Le persone che saranno coinvolte nei Puc, i progetti di utilità pubblica, verranno selezionate dagli elenchi  forniti dal Centro per l’impiego, e se non accetteranno l’attività che a loro è stata proposta perderanno il titolo di ricevere il  Reddito di Cittadinanza.

Le prospettive

A fare il punto della situazione per l’Amministrazione comunale di Settimo è l’assessore al Lavoro Daniele Volpatto, che puntualizza:

«Con questo progetto centriamo due obiettivi. Includiamo persone disoccupate nella cura della Città, riducendo il rischio di marginalizzazione, e aumentiamo il personale da dedicare ai servizi. Non sono molti i Comuni ad aver avviato i PUC perché è molto complicato inquadrare le persone per temi di sicurezza, assicurazione, eccetera. Inoltre, non si possono impiegare persone per servizi già in capo al Comune, per esempio la pulizia vera e propria delle strade, la manutenzione e altro. A Settimo abbiamo proceduto ugualmente con l’avvio del progetto perché i PUC sono uno strumento utile e puntiamo a estenderli a più ambiti possibile».

Grazie ai Progetti di utilità collettiva, dunque, l’Amministrazione comunale potrà riuscire a coinvolgere in prima persona  i cittadini  che percepiscono il Reddito di Cittadinanza, all’interno di iniziative che potranno essere effettivamente utili per la città.

Quello che partirà nel mese di febbraio è solo il primo progetto. Ne seguiranno certamente altri che verranno poi presentati.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli