Menu
Cerca
Campagna anti Covid

Vaccino AstraZenaca, dopo il via libera Cirio: “Il Piemonte è pronto a ripartire con le convocazioni”

Nella giornata di ieri, giovedì 18, più di 10mila persone hanno ricevuto il vaccino

Vaccino AstraZenaca, dopo il via libera Cirio: “Il Piemonte è pronto a  ripartire con le convocazioni”
Cronaca 19 Marzo 2021 ore 09:50

Vaccino AstraZenaca, dopo il via libera Cirio: “Il Piemonte è pronto a ripartire con le convocazioni”.

Vaccino AstraZeneca

Dopo la notizia del via libera per l’utilizzo del Vaccino AstraZeneca, anche il Piemonte è pronto  a ripartire.

“Servono più vaccini”

Le vaccinazioni con AstraZeneca, dunque, pronte a ripartire anche in Piemonte. Ecco il pensiero del presidente Alberto Cirio:

“La rassicurazione dell’Ema su AstraZeneca è una buona notizia. Alla fine è stato necessario questo chiarimento, perché la campagna vaccini si fa con le siringhe, ma soprattutto con la fiducia. E la fiducia la si ha quando le istituzioni parlano poco, ma soprattutto parlano in modo chiaro e al cospetto dell’Europa. L’Ema ha detto che il vaccino AstraZeneca è sicuro e che i benefici sono superiori ai rischi. Il Piemonte in questi minuti sta già predisponendo le riconvocazioni dei suoi cittadini per le somministrazioni. Siamo tra le prime regioni in Italia per numero di dosi inoculate e vogliamo mantenere questo livello. Ma soprattutto vogliamo farne di più e per questo chiediamo a Roma più vaccini. Perché prima vacciniamo tutti e prima ripartiamo”.

I dati sulla campagna vaccinale

Intanto, nella giornata di ieri, giovedì 18 marzo 2021, sono state  10.252, tra cui 8.278 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid. A 7.190è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 618.207 dosi (delle quali 194.632 come seconda), corrispondenti all’80,7% delle 766.330 finora disponibili per il Piemonte.

Al quarto giorno dall’avvio le preadesioni della fascia 70-79 anni attraverso il portale www.ilPiemontetivaccina.it sono state in tutto 128.117. Invece 64.431 le richieste di vaccinazione per persone estremamente vulnerabili e disabili gravi e 14.264 per conviventi e caregiver espresse tramite i medici di famiglia.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli