Cronaca
A San Mauro

Scuole, alla Morante la Protezione civile metterà in sicurezza gli attraversamenti

Sono previsti interventi anche presso gli altri edifici della città.

Scuole, alla Morante la Protezione civile metterà in sicurezza gli attraversamenti
Cronaca 28 Novembre 2021 ore 09:05

Scuole, alla Morante la Protezione civile metterà in sicurezza gli attraversamenti.

Scuole

Anche quest’anno gli ingressi della scuola Elsa Morante di San Mauro saranno presidiati dai volontari di Protezione Civile. Fino a giugno, in orario di ingresso e uscita, il personale del coordinamento locale avrà il compito di controllare il rispetto del divieto di assembramento e il distanziamento. Ma anche, aggiunge la sindaca Giulia Guazzora, quello di favorire l’uscita in sicurezza dei ragazzi presidiando gli attraversamenti e invitando le auto a moderare la velocità.
Quella della Morante è infatti una zona dalla viabilità delicata tanto che, in passato, i genitori degli alunni del plesso avevano chiesto di trasformare via Mezzaluna in Ztl temporanea, negli orari di ingresso ed uscita da scuola. Messa da parte questa ipotesi, l’idea è ora di «Trasformare la via in una sorta di isola pedonale nelle ore di entrata e uscita degli studenti, attraverso la collaborazione della Protezione civile. Anche per evitare che siano i genitori stessi a dover fermare le auto, come è capitato in passato» spiega Guazzora.

Interventi sulle altre scuole

L’attenzione dell’Amministrazione, però, non è puntata solo sulla Morante. Da un primo soprallugo è emerso che tutti gli edifici scolastici necessitano di interventi. «Essendo in fase di chiusura dell’anno amministrativo possiamo fare solo interventi a spot in base alle richieste delle dirigenti», fanno sapere dalla Giunta. Ma in prospettiva, oltre alla sostituzione della caldaia della media Pellico come da consegne lasciate da Bongiovanni a Guazzora, «Anche le tubature andranno sostituite. Bisognerà mettere mano poi ai servizi igienici di tutti i plessi, alle prese elettriche, alla palestra della Pellico, alle potature, agli infissi. Ci auguriamo perciò che arrivino fondi per mettere a punto un piano di manutenzione permanente. Inoltre convocheremo una cabina di regia con consigli d’istituto, associazioni di genitori e realtà territoriali per ascoltare le esigenze delle scuole e ipotizzare progetti».