I DATI

Campagna anti Covid: altre 7818 persone vaccinate

Confermate, al momento, le quattro forniture di febbraio di Pfizer

Campagna anti Covid: altre 7818 persone vaccinate
Cronaca 02 Febbraio 2021 ore 09:48

Campagna anti Covid: altre 7818 persone vaccinate

Campagna anti Covid

Oltre il 90% delle dosi disponibili di vaccino  anti Covid per il Piemonte sono state utilizzate. A sottolinearlo è l’Unità di Crisi della Regione.

I dati

Sono 7818 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid (dato delle ore 17.30). A 7441 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 191.194 dosi (delle quali 54.418 come seconda), corrispondenti al 92,9% delle 205.780 finora disponibili per il Piemonte.

Il calcolo della percentuale tiene conto della prima fornitura di 4800 dosi di vaccino Moderna che, come da programma, oggi sono state distribuite alle Asl del Piemonte.

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 1 febbraio 2021,  intanto, si è tenuta una riunione tecnica tra la struttura commissariale di Domenico Arcuri e i responsabili regionali dei piani vaccinali per fare il punto sull’andamento della campagna.

In questa prima Fase della campagna sono coinvolti  gli operatori sanitari in ambito regionale, gli operatori  e gli ospiti delle Rsa.

Le consegne

Confermate, al momento, le quattro forniture di febbraio di Pfizer.

Le altre due consegne di Moderna sono in programma per la settimana dell’8 e per quella del 22 febbraio, ma con un taglio già annunciato di circa il 20% rispetto a quanto preventivato nel primo caso e probabilmente anche nel secondo.

Per quanto riguarda AstraZeneca, la consegna delle prime 428.440 dosi in Italia è prevista nella settimana dall’8 al 14 febbraio.

Resta da sciogliere, però, la questione del criterio sulla base del quale distribuire le dosi tra le Regioni, se in base alla popolazione generale (in questo caso al Piemonte spetterebbe il 7-8%) o rapportandolo alla quota di anziani. Questo aspetto, in particolare era già stato sollevato in una lettera inviata la scorsa settimana dall’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi.

Di questo si discuterà, comunque, in un incontro tra il Governo e le Regioni in programma nei prossimi giorni. L’obiettivo resta quello di completare la prima fase del Vaccino entro la fine del mese di febbraio, dando il via anche alla seconda fase, che riguarderà, nello specifico, le persone ultraottantenni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli