AGGIORNAMENTO

Campagna anti Covid: altre 5569 persone vaccinate

Sono già 172.874 le dosi somministrate

Campagna anti Covid: altre 5569 persone vaccinate
Cronaca 30 Gennaio 2021 ore 09:23

Campagna anti Covid: altre 5569 persone vaccinate

Campagna anti Covid

Prosegue la campagna di vaccinazione anti Covid in Piemonte. Anche nel pomeriggio di ieri, venerdì 29 gennaio, l’Unità di Crisi della Regione ha reso noto l’aggiornamento dei dati.

I numeri

Gli ultimi dati che sono stati resi noti ieri sottolineano come siano state 5569 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid. A 5243 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 172.874 dosi (delle quali 36.871 come seconda), corrispondenti all’86% delle 200.980 finora disponibili per il Piemonte.

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte sta monitorando ogni giorno l’andamento della campagna anti Covid, seguendo dunque l’evolversi delle vaccinazioni, anche alla luce delle problematiche emerse per  i ritardi annunciati nella consegna dei vaccini.

L’obiettivo comunque resta quello di completare questa prima fase delle vaccinazioni (che riguarda il personale sanitario regionale, gli operatori e gli ospiti delle Rsa) entro la fine del mese di febbraio, cominciando di conseguenza anche la seconda fase.

Le consegne

Nel frattempo,  le prossime consegne dei vaccini da parte di Pfizer e Moderna sono al momento previste nel mese di febbraio suddivise in quattro forniture: nella settimana del 2 febbraio sono attese 46.800 dosi Pfizer e 4.800 Moderna e in quella dell’8 febbraio 36.270 Pfizer e 11.800 Moderna.

Una terza fornitura è attesa nella settimana del 15 febbraio con 44.460 dosi Pfizer (no Moderna) e una quarta nella settimana del 22 febbraio con 45.630 dosi Pfizer e 35.300 Moderna.

Intanto, nell’ambito della campagna di vaccinazione, il coordinatore della Commissione Salute Luigi Icardi, assessore regionale alla Sanità ha chiesto con una lettera inviata al presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, e indirizzata anche al ministro della Salute Roberto Speranza e al commissario straordinario per l’emergenza Covid19 Domenico Arcuri, criteri di maggiore equità tra le regioni, stando attenti a non penalizzare quelle con una popolazione più anziana.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli