Cronaca
A Castiglione

Bruciati i libri del bookcrossing nell’area verde del centro: gesto spregevole e senza alcun senso

E' accaduto la scorsa settimana.

Bruciati i libri del bookcrossing nell’area verde del centro: gesto spregevole e senza alcun senso
Cronaca 16 Luglio 2022 ore 08:41

Bruciati i libri del bookcrossing nell’area verde del centro: gesto spregevole e senza alcun senso.

Libri bruciati

«Che senso ha bruciare dei libri?». La risposta a questa domanda è semplice, «Nessun senso». Eppure è capitato a Castiglione dove qualcuno, certamente approfittando del buio della sera, ha dato alle fiamme alcune copie dei volumi che erano posti all’interno del frigorifero adibito a bookcrossing, nell’area verde del centro. Una vera assurdità, da non crederci.

I fatti

Eppure, lo scenario che alcuni si sono trovati di fronte passando nei pressi dell’area verde con i giochi per i bambini era inequivocabile. A terra, sotto una panchina, infatti, la cenere ed alcune pagine di libri completamente bruciate e ormai distrutte. Un atto vandalico, compiuto da chi non ha alcun rispetto per i beni pubblici e la cultura, che i libri rappresentano.
Nella zona sono attive anche alcune telecamere, resta da vedere se quelle in funzione hanno ripreso quanto accaduto.
Informato sui fatti, la reazione del sindaco Loris Lovera è stata di sdegno. «E’ assurdo, ma come si fa ad arrivare a dar fuoco a dei libri? Vedremo con le telecamere se è stato ripreso quanto avvenuto. Certamente la nostra intenzione è quella di andare a potenziare ancora la rete della videosorveglianza anche nella zona del centro, per cercare di prevenire atti di vandalismo di questo genere che sono davvero gravi. A questo punto valuteremo anche se togliere il bookcrossing dal parco».

Atti  vandalici

Proprio il frigorifero adibito a bookcrossing posto all’interno dell’area verde ed inaugurato durante la patronale era stato subito vandalizzato dopo pochi giorni. E la scorsa settimana qualcuno aveva tentato di dare fuoco anche a una delle panchine lungo il vialetto che porta alla casetta Smat. E i segni sono ancora evidenti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter