Cronaca
Settimo Torinese

Borgo Nuovo, ecco i progetti per il quartiere

L'Amministrazione ha presentato i suoi obiettivi ai cittadini residenti

Borgo Nuovo, ecco i progetti per il quartiere
Cronaca 26 Marzo 2022 ore 08:25

Borgo Nuovo, ecco i progetti per il quartiere.

Borgo Nuovo

L'incontro pubblico che si è tenuto la scorsa settimana al centro Adelaide Aglietta tra Amministrazione e cittadini ha rappresentato l'occasione perfetta per illustrare la trasformazione in programma su Borgo Nuovo.

I progetti

Tutto è chiaramente vincolato ai bandi del Pnrr ma intanto, in attesa dell'approvazione dei fondi prevista per fine marzo, la giunta, guidata dalla sindaca Elena Piastra, ha presentato ai residenti il progetto di riqualifica che entro il 2026 investirà il borgo periferico, partendo da via Schiapparelli fino ad arrivare in via Monviso. Una serie di interventi propedeutici per migliorare il quartiere ed incentivare, allo stesso tempo, gli investimenti del settore privato che, senza una rete efficiente di servizi attorno, guarda tranquillamente altrove. «Stiamo tentando di mettere insieme più azioni possibili per rendere attrattiva questa zona – spiega Piastra -, in modo da muovere il commercio e da soddisfare alcune richieste dei cittadini, come quella di aprire uno sportello per il bancomat». Per farlo, serve un piano di rivoluzione totale dell'area che – stando al progetto illustrato dalla giunta – nel corso dei prossimi quattro anni cambierà totalmente il volto di Borgo Nuovo, da tempo considerato dagli stessi residenti un quartiere di serie B. Alcuni interventi sono già ben visibili, come la ciclabile realizzata lungo via Schiapparelli o il rifacimento del parcheggio davanti alla parrocchia Santa Maria. Altri, invece, sono percorsi in fase di realizzazione. È il caso del protocollo d'intesa siglato con Olon, con cui l'azienda farmaceutica si è impegnata a dismettere 15mila metri quadrati della fabbrica da destinare ad uso pubblico. La portata e la complessità dell'intero progetto di riqualifica è molto ampia e mira a potenziare diversi servizi, dal commercio allo sport, passando per il sistema assistenziale del territorio. I tempi per la realizzazione sono strettissimi, ma il disegno della nuova Borgo Nuovo è nel cassetto dell'Amministrazione ormai da un lungo periodo.

Un piano "articolato"

«Non sarà semplice e ci saranno sicuramente dei disagi», avverte Piastra, presentando un piano di riqualifica tanto articolato quanto necessario per cambiare l'assetto di un quartiere che si appresta a tornare il cuore pulsante della periferia. In attesa dei primi lavori, intanto, si ragiona su quella che a tutti gli effetti diventerà il Borgo Nuovo 2.0. Tra i progetti presentati, ce ne sono alcuni, raccontati in queste colonne, che più di tutti stuzzicano l'interesse dei settimesi: l'abbattimento della scuola dell'infanzia Pezzani, lo spostamento del mercato rionale e la costruzione del nuovo plesso scolastico lungo via Fantina.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter