Aggiornamento

A Castiglione dopo l'incendio grande solidarietà alla famiglia di Cordova

Era divampato nella serata del 6 maggio: nessun ferito, gravi invece i danni alla casa ma la comunità non è rimasta a guardare

A Castiglione dopo l'incendio grande solidarietà alla famiglia di Cordova
Pubblicato:

Era stata grande la paura, la sera di lunedì 6 maggio 2024, a causa di un incendio divampato in un’abitazione nella frazione castiglionese di Cordova. Un episodio che non ha lasciato indifferente la comunità.

L'incendio e la casa inagibile

Non appena era stato lanciato l'allarme sul posto erano accorsi tempestivamente i Vigili del fuoco con alcuni mezzi e il personale del 118 per soccorrere le persone presenti all'interno dell'abitazione. I Vigili del fuoco avevano impiegato diverse ore per spegnere le fiamme.

Fortunatamente nessuna delle persone che al momento del rogo si trovavano nell'abitazione aveva riportato conseguenze, ma eranoo state condotte comunque in ospedale per i dovuti accertamenti.

Consistenti invece i danni riportati dall'abitazione che al momento risulta tuttora inagibile con grave disagio per i suoi inquilini.

La solidarietà della comunità

Ma la comunità castiglionese non è rimasta a guardare. Intanto infatti per la famiglia cordovese è partita una vera e propria gara di solidarietà che sta coinvolgendo tutto il paese, con in testa prima di tutto la parrocchia. Il parroco di Castiglione don Martino Ferraris si è
fatto promotore di alcune iniziative a favore della famiglia.

Tornano le messe - don Martino Ferraris

Già durante il rosario celebrato nella parrocchia di San Grato, proprio a Cordova, venerdì sera, 10 maggio, era stata avviata una prima raccolta di offerta tra i fedeli.

Inoltre, è stata resa nota la decisione di destinare alla famiglia anche tutto il ricavato del concerto di solidarietà, già programmato dalla parrocchia, per la serata del primo giugno e che vedrà come protagonista il gruppo Ventiventidue.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali