Eventi
La "prima" al cinema

«Il Direttore» regala un tuffo nella storia di Settimo

La «prima» cittadina del docufilm di Maurizio Orlandi fa riaffiorare i ricordi del passato industriale all’ombra della Torre

«Il Direttore» regala un tuffo nella storia di Settimo
Eventi Settimo, 25 Settembre 2021 ore 10:13

«Il Direttore» regala un tuffo nella storia di Settimo.

Il Direttore

Un documentario per ripercorrere la storia della Farmitalia e del suo direttore, Albo Orlandi, in uno dei periodi più drammatici del nostro paese, gli anni Settanta. «Il Direttore»- questo il titolo del film- è stato proiettato lo scorso venerdì (17 settembre 2021) al cinema Petrarca, che ha riaperto eccezionalmente le porte al pubblico dopo un anno e mezzo di chiusura totale, a causa della pandemia.

Il Docufilm

Il documentario, girato tra Settimo e il comune di Gavorrano, rivive le vicissitudini una fabbrica che ha segnato la memoria collettiva di un'intera città. E lo fa attraverso la voce di alcuni protagonisti che hanno vissuto quella realtà, e sfruttando l'esperienza personale del regista, Maurizio Orlandi, figlio di Albo. «Sono molto emozionato- confessa il regista-. Questo film nasce circa tre anni fa, quando avevo proposto all'Amministrazione di ripercorrere la storia della Farmitalia, senza raccontarla in modo tradizionale, ma partendo dalla mia esperienza biografica e da quella di mio papà, che era responsabile del personale», spiega Orlandi, che ha restituito al pubblico preziose testimonianze legate ad un'epoca complessa, ad anni di lotte sul lavoro e di sostanziale miseria. «Questo è un progetto che incastona una parte di storia della città nella memoria di tutti», dichiara l'assessora Chiara Gaiola, sottolineando come il documentario rappresenti un indiscusso valore aggiunto per il tessuto culturale cittadino.

Tanti pezzi di storia

«Nel film ritroviamo tanti pezzi delle nostre famiglie e della città, come il sindaco Tommaso Cravero. La Farmitalia ha segnato il passato e anche il futuro del nostro territorio», precisa la sindaca, Elena Piastra, anche lei «figlia della Farmitalia» e di una fabbrica che ancora oggi, nei panni della Olon, sta vivendo un profondo percorso di trasformazione. «Settimo è in gran parte cresciuta intorno a quella fabbrica, e anche la nuova proprietà ha intenzione di continuare ad investire nel nostro polo. Nascerà presto un nuovo stabilimento, e in parallelo stiamo lavorando per dismettere una parte di fabbrica alla città», ha annunciato la Piastra. Una serata che ha dunque unito il passato con il presente, e con importanti progetti per il futuro. Nel ricordo del «Direttore per eccellenza» e di alcuni volti noti di quella fabbrica, come Carlo Berta, strappato via nell'ultimo anno e mezzo dalla pandemia.