Eventi

Settimo, boom di presenze per il secondo compleanno del Museo della Chimica

La sindaca: "Dopo due anni e oltre 70.000 ingressi possiamo dire che sia una scommessa vinta e stiamo ragionando su come potenziarlo"

Settimo, boom di presenze per il secondo compleanno del Museo della Chimica
Pubblicato:

Circa 1000 persone in due giorni si sono ritrovate al MuCh - Museo della Chimica per festeggiare il secondo compleanno del progetto.

Il secondo compleanno del MuCh

Grande festa a Settimo Torinese per il secondo compleanno del Museo della chimica. Con l'occasione è stato aperto un nuovo spazio esterno che ospita eventi e spettacoli e attività all'aperto. Come quelli andati in scena sia sabato 29 che domenica 30 giugno che hanno radunato un numeroso pubblico, soprattutto famiglie con ragazzi e ragazze.

much 3
Foto 1 di 3
much 2
Foto 2 di 3
much 4
Foto 3 di 3

Numeri in crescita

"I numeri del Mu-Ch - si legge sulla pagina social del Comune di Settimo - con 38mila utenti nell'ultimo anno, in crescita rispetto a quello di esordio, confermano il successo del progetto, che vede il calendario settimanale sostanzialmente “fully booked” grazie soprattutto alla partecipazione delle scuole, con un bacino di utenti che si estende ben oltre i confini regionali. Nei weekend, quando si registra il grosso delle visite 'libere', si sviluppano laboratori e attività. Senza dimenticare l'attenzione riservata agli spazi dedicati a Primo Levi, che per anni lavorò qui, in quella che al tempo era la fabbrica di vernici Siva".

«Il Mu-Ch ha portato valore culturale e sociale alla nostra Città e al Borgo Nuovo – interviene la sindaca Elena Piastra – Dopo due anni e oltre 70.000 ingressi possiamo dire che sia una scommessa vinta e stiamo ragionando su come potenziare questo piccolo polo della divulgazione. Abbiamo da poco acquistato all'asta il fabbricato della Siva che ospitava magazzini proprio con la prospettiva di investire nella sua riqualificazione e ampliare il Museo, anche attingendo a bandi e finanziamenti esterni».

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali