La dimostrazione

Striscione di CasaPound contro la nuova via Italia pedonale

I militanti hanno affisso lo striscione nella notte per dire no al progetto varato dall'Amministrazione comunale di Settimo.

Striscione di CasaPound contro la nuova via Italia pedonale
Settimo, 21 Luglio 2020 ore 10:07

Striscione di CasaPound affisso in città per protestare contro la pedonalizzazione dei nuovi tratti pedonali di via Italia.

“Penalizzate una città”

E’ andata in scena questa notte la dimostrazione dei militanti di CasaPound che hanno manifestato contro la recente pedonalizzazione di due tratti di via Italia, in centro a Settimo.
I militanti hanno affisso uno striscione contro la decisione dell’Amministrazione con la frase “Pedonalizzate una via – Penalizzate una città”.

Al centro dell’attenzione il destino del commercio

“L’attuale amministrazione comunale non si rende conto della gravità della decisione presa. Chiudere la circolazione veicolare nelle vie del centro storico significa far morire Settimo Torinese – dichiara Domenico Giraulo, referente di CasaPound per la cintura Nord di Torino -. Molti commercianti rischiano di chiudere per sempre a causa di questa sconsiderata decisione. Questi ultimi infatti ci hanno confessato che, dopo il lock down, speravano di riprendersi con i saldi estivi mentre ora si trovano davanti un altro ostacolo.”

“Desertificano il centro”

“La pedonalizzazione e la conseguente rivoluzione della viabilità – continua Giraulo – scoraggiano i settimesi ad acquistare nei negozi presenti in quella zona, prediligendo la grande distribuzione e i centri commerciali. Dopo l’orrenda e pericolosa pista ciclabile voluta dalla precedente amministrazione, questa decisione è sicuramente la più lesiva per la vita commerciale di Settimo Torinese – conclude Giraulo -. Invece di eliminare le strisce blu, sostituendole con parcheggi gratuiti, e incentivare l’afflusso nel punto nevralgico della città, con questa azione otterranno solo la desertificazione del centro.”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità