Cronaca

Rivendeva le mascherine a prezzi folli, denunciata

Nei guai una donna che aveva "convertito" la sua attività per far fronte alle grandi richieste del mercato. 

Rivendeva le mascherine a prezzi folli, denunciata
Torino, 21 Aprile 2020 ore 10:06

Rivendeva le mascherine a prezzi folli, denunciata. Nei guai una donna che aveva “convertito” la sua attività per far fronte alle grandi richieste del mercato.

Rivendeva le mascherine a prezzi folli

Le acquistava nel mercato nero e poi le rivendeva “sotto banco” a prezzi maggiorati. Non si è fatta mancare nulla una commerciante di Ivrea sorpresa dalla Guardia di Finanza di Torino in un’attività di compravendita illecita a tutto tondo.

Il rincaro del 300 percento

I Finanzieri del Gruppo di Ivrea hanno ricostruito, dopo una breve indagine, l’attività messa in piedi dalla quarantenne, nonostante il suo ramo d’azienda prevedesse ben altro. Si era quindi data alla compravendita di mascherine e di altri presidi sanitari di grande richiesta in questo periodo. La donna acquistava le mascherine da un grossista torinese; successivamente era lei stessa che le confezionava singolarmente, e, dopo aver raccolto gli ordini, le rivendeva a prezzi decisamente maggiorati, è stato accertato sino al 300% di ricarico.

La donna è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Ivrea per manovre speculative sulle merci.

Non è il solo caso

Proprio nei giorni scorsi la Guardia di Finanza di Torino ha denunciato altre due persone, impegnate in un’attività illecita come questa. Pertanto, i finanzieri raccomandano di porre la massima attenzione nell’acquisto dei dispositivi di protezione individuale.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI PRIMA SETTIMO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Settimo: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità