Contro il Covid

Al centro vaccinale di Gassino raggiunto il traguardo delle 1000 dosi inoculate

l'appello del sindaco Cugini resta quello di mantenere alta l'attenzione

Al centro vaccinale di Gassino raggiunto il traguardo delle 1000 dosi inoculate
Cronaca 24 Luglio 2021 ore 08:06

Al centro vaccinale di Gassino raggiunto il traguardo delle 1000 dosi inoculate.

Centro vaccinale Gassino

Mille vaccini somministrati e altrettanti tamponi eseguiti. E’ il piccolo, ma significativo traguardo tagliato la scorsa settimana dal centro vaccinale di via Diaz e dall’hotspot in piazza del mercato.

I due presidi, attivi ormai da mesi sul territorio, procedono a piccoli passi «Ma danno comunque una concreta mano al territorio», commenta il sindaco Paolo Cugini. «Nelle scorse settimane - spiega in particolare del polo somministrazioni inaugurato a fine aprile scorso - abbiamo completato in via Diaz l’immunizzazione dei volontari della protezione civile e delle persone fragili. Al momento, invece, procediamo con i richiami delle prime dosi e cerchiamo di intercettare e recuperare gli over 60 non ancora vaccinati».

Vaccinare la popololazione scolastica

Superata quota mille, il primo cittadino di Gassino guarda al prossimo obiettivo, la vaccinazione della popolazione scolastica per la quale sono stati chiamati a raccolta i pediatri del territorio. «Stiamo già guardando al futuro e iniziando a pensare alla popolazione scolastica, in vista della ripresa delle lezioni a settembre. E’ questa la categoria che si parla di immunizzare nel breve e medio periodo: i ragazzi tra 12 e 15 anni, oltre agli ultimi docenti e al personale scolastico. Anche se in attesa di precise direttive nazionali e regionali, abbiamo già preso contatti con i pediatri del territorio e dato la nostra disponibilità a vaccinare i ragazzi agli impianti sportivi».
Mentre le somministrazioni al Bertolini procedono senza stop, si ferma invece per un mese l’hotspot allestito dietro la stazione della Polizia Locale. «Lo sospenderemo per qualche settimana e valuteremo se riprendere con i test a fine agosto o settembre, in base all’andamento dei contagi. Rimaniamo comunque attenti ai numeri dei positivi, in particolare alle persone in partenza o di ritorno da un viaggio. La circolazione del virus è bassa e sotto controllo in tutta Italia, ma invito a non abbassare la guardia sulla variante Delta» aggiunge.

Resta alta l'attenzione

Nonostante i numeri di Gassino siano positivi, i dati nazionali delle ultime settimane segnano infatti un lieve aumento dei contagi. Ragione per cui il primo cittadino Cugini si dice preoccupato e invita ad accelerare con la campagna vaccinale, anche in via Diaz. «Dobbiamo continuare a prestare grande attenzione alle norme di sicurezza e al distanziamento. Se vogliamo passare in maniera abbastanza serena il prossimo autunno, poi, dobbiamo proseguire senza sosta con le vaccinazioni. Via Diaz è pronta a continuare a dare il proprio contributo».