Attualità
Votazione

Bilancio partecipativo a Settimo: ecco i sette progetti tra cui scegliere

Si va dalla riqualificazione di aree esistenti a progetti di mobilità sostenibile passando anche per gli orti di comunità

Bilancio partecipativo a Settimo: ecco i sette progetti tra cui scegliere
Settimo Pubblicazione:

Da ieri, lunedì 10 luglio, i cittadini possono esprimere sul web le loro preferenze.

Quest'anno si raddoppia

Nell'edizione 2023 il bilancio partecipativo raddoppia: verranno realizzate due tra le opere proposte, progettate e scelte direttamente dai settimesi.

L'obiettivo è provare a coinvolgere tutti in iniziative che puntano a migliorare la Città, ma anche promuovere l'ascolto, il dialogo, il confronto e l'impegno per la collettività.

Come funziona

L'idea è semplice: i settimesi che hanno accolto l'invito dell'amministrazione hanno promosso e progettato un'opera pubblica. I progetti ora sono stati messi ai voti e saranno gli stessi settimesi a decretare le due opere che poi il Comune finanzierà con un investimento complessivo di 40mila euro.

Ai primi di maggio sono partite 400 lettere di invito destinate ad altrettanti cittadini scelti a caso. I cittadini e le cittadine interessate (anche qualora non avessero ricevuto la lettera di convocazione) hanno preso parte ad un percorso di raccolta dei bisogni e delle idee-progetto durato circa 2 mesi – guidato dai facilitatori del Centro Studi Sereno Regis e supportato dai tecnici del Comune di Settimo T.se - che ha portato alla stesura di 7 progetti dedicati alla Città.

Due progetti, uno per zona

Tra questi 7 progetti, tutti i cittadini e le cittadine sono ora chiamati a sceglierne, attraverso la piattaforma di voto dedicata, 2 da realizzare, uno dedicato a ciascuna delle zone individuate: uno per la zona “azzurra” a nord della ferrovia (indicativamente Borgo Nuovo/Fornacino) e uno per la zona “verde” a sud (centro, Borgo Provinciale, San Gallo, Olimpia, Mezzi Po, Borgata Paradiso).

Di seguito, una sintesi dei progetti presentati per l’edizione 2023

Area Azzurra

C'è il progetto il "Bosco racconta storie" che interessa il parco Castelverde a Borgo Nuovo e si propone di arricchirlo e abbellirlo tramite arredi come panchine in cemento e cestini e proposte ludiche come un tavolo da ping pong, avviando anche un cofounding per la realizzazione di una delle celebri "panchine giganti". Una parte del budget sarebbe poi utilizzato per dipingere le panchine coinvolgendo le scuole del territorio in un percorso di integrazione e incontro multiculturale denominato "Storie dal mondo".

L'altro progetto riguarda diversi punti del quartiere Borgo Nuovo ed è intitolato "il Borgo in bici", per promuovere e facilitare la mobilità sostenibile con l'installazione di rastrelliere, cartellonistica ad hoc e colonnine di ricarica per le bici elettriche.

 

Area Verde

1 sport all'aperto per i ragazzi
Foto 1 di 5
2 divertiamoci condividendo gli spazi
Foto 2 di 5
3 anzianità ed inclusione
Foto 3 di 5
4 seven bike
Foto 4 di 5
5 orti di comunità
Foto 5 di 5

C'è il progetto "Sport all'aperto per ragazzi" che prevede una serie di interventi al parco De Gasperi come l'installazione di una parete per l'arrampicata, ma anche tavoli da ping pong, dama e scacchi e l'apertura post scolastica degli impianti sportivi degli istituti.

La proposta 2 è "Divertiamoci condividendo gli spazi" e riguarda la sede Unitre di via Buonarroti. L'obiettivo è riqualificare il salone così da renderlo uno spazio funzionale e polivalente a disposizione di cittadini e associazioni.

Poi c'è "Anzianità e inclusione" che prevede la riqualificazione dell'ex edicola di via Einaudi così da creare uno sportello dedicato alle esigenze degli anziani, per aiutarli a destreggiarsi con la tecnologia e la burocrazia.

Il quarto progetto è intitolato "Seven bike"e punta a incentivare la mobilità sostenibile, in particolare quella ciclabile. Prevede interventi in corso Piemonte e via Torino, in zona mercato e in zona stazione e in piazza Vittorio Veneto.

Infine ci sono gli "Orti di comunità" nel parco A. Magnani di via Verdi e altre zone della città. L'obiettivo è installare dei cassoni da orti urbani a uso sia dei bambini che degli adulti per favorire un proficuo interscambio generazionale e al contempo stimolare le relazioni sociali attraverso l'agricoltura sostenibile a km zero.

Come votare

Le votazioni per la selezione dei progetti vincitori del Bilancio Partecipativo 2023 sarà aperta fino al 10 settembre 2023.

Per votare è necessario collegarsi alla piattaforma e seguire le indicazioni relative. Ogni votante dovrà esprimere 2 preferenze: 1 per i progetti della zona azzurra e 1 per i progetti della zona verde.

Possono votare tutti i residenti a Settimo Torinese che abbiano compiuto 16 anni d’età entro la data del 30/06/2023.

Seguici sui nostri canali