Altro
Il caso

Odori di gas al Borgo Nuovo e «fuga» dalle scuole. Il Comune incontra Italgas per maggiore comunicazione

I recenti episodi di sospette fughe di gas che hanno interessato la maggior parte degli istituti scolastici di ogni ordine e grado del quartiere Borgo Nuovo hanno suscitato non poche polemiche

Odori di gas al Borgo Nuovo e «fuga» dalle scuole. Il Comune incontra Italgas per maggiore comunicazione
Altro 26 Febbraio 2022 ore 14:05

Odori di gas al Borgo Nuovo e «fuga» dalle scuole. Il Comune incontra Italgas per maggiore comunicazione.

Odori di gas

Si sono susseguite ansie e preoccupazioni. I recenti episodi di sospette fughe di gas che hanno interessato la maggior parte degli istituti scolastici di ogni ordine e grado del quartiere Borgo Nuovo hanno suscitato non poche polemiche. Soprattutto perché, dalla metà dello scorso mese di dicembre, i casi di apprensione tali da giustificare l’evacuazione degli studenti sono stati ben quattro.

La situazione

Una situazione che, comprensibilmente, ha messo in allarme non solo il personale scolastico che ha fatto uscire gli studenti dai plessi a causa del forte odore di gas, ma anche i genitori degli studenti di materne, elementari, medi e superiori. L’ultimo caso? Poco più di due settimane fa quando tra i cortili del liceo 8 Marzo e del Galileo Ferraris si sono presentati i vigili del fuoco del comando provinciale di Torino. Così come era stato per le precedenti occasioni, tutto si era rivelato come un “falso allarme”. O meglio, il forte odore di gas effettivamente si è percepito in ciascuna delle occasioni che hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco e dei tecnici della società erogatrice del servizio.
Le numerose segnalazioni e le lamentele dei genitori dei ragazzi hanno contribuito ad accelerare i tempi su un confronto tra l’Amministrazione comunale e Italgas.

L'incontro

L’incontro è avvenuto nei giorni scorsi e aveva all’ordine del giorno proprio il capitolo in questione. «La necessità nasce anche in seguito ad alcuni episodi, registrati negli scorsi mesi, che hanno visto l'evacuazione di alcune scuole per presunte fughe di gas. I quattro episodi, da quanto è emerso, avevano origini differenti che in buona parte non riguardavano Italgas ma altre fonti. In un caso invece, il 17 dicembre, l'episodio si è registrato durante un normale intervento sulla rete da parte di Italgas», spiegano dal Comune confermando il confronto. «In particolare durante l'immissione nella rete della sostanza odorigena che per motivi di sicurezza viene aggiunta al metano, un gas normalmente inodore. Questo intervento si effettua periodicamente e può generare la fuoriuscita di odore di gas, come appunto è avvenuto il 17 dicembre», aggiungono dall’Amministrazione. «Durante il confronto, oltre a rassicurare l'amministrazione sul costante monitoraggio della rete e sulla propria disponibilità a intervenire ad ogni segnale di potenziale allarme, Italgas ha concordato di avvisare con anticipo su questo tipo di azione, in modo da favorire la comunicazione alla popolazione». Un maggiore coinvolgimento dell’Amministrazione sul fronte degli interventi da mettere in atto sul territorio. Che si tratti di manutenzione ordinaria o straordinaria Italgas, secondo quanto emerge, ci sarà maggiore comunicazione sul fronte degli interventi in modo tale da scongiurare possibili situazioni allarmistiche come invece accaduto nei mesi scorsi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter