Tempo libero
Associazionismo

San Mauro, le attività dell'Asso per i sentieri

Ecco le iniziativ previste sul territorio

San Mauro, le attività dell'Asso per i sentieri
Tempo libero 02 Ottobre 2021 ore 14:34

San Mauro, le attività dell'Asso per i sentieri.

Asso

ll Covid-19 e i vari lockdown non hanno fermato i volontari della Asso (Amici dei sentieri di San Mauro e oltre) nel loro importante lavoro di mantenimento e conservazione dei sentieri della collina realizzando anche la relativa cartellonistica.

L'attività

I «Ranza ronze», come vengono amichevolmente chiamati hanno continuato, quando possibile e nel rispetto delle restrizioni, a mantenere e valorizzare il patrimonio sentieristico locale rendendo percorribili i sentieri, non solo della collina, ma anche i punti di accesso della ciclopedonale che unisce San Mauro e Torino.
Come il rifacimento della salita che collega il sentiero 60 al 29 nei pressi della passerella in legno intitolata ad Alex Langer, attualmente chiusa per problemi di stabilità. Lavori conclusi nel mese di ottobre del 2020 e mai inaugurata.

Iniziative

«Il 24 ottobre faremo l’inaugurazione della scalinata del Bajno con due eventi. Prima l’inaugurazione vera e propria e visto che saranno già finite le elezioni amministrative di San Mauro, se sarà cambiato il sindaco, inviteremo il nuovo e il precedente per i due tagli dei nastri – spiega Bruno Fattori –. Poi a fine evento, partiremo da piazza Nassiriya, per fare una camminata per via Croce, passando per il sentiero 29, che fa parte dell’anello verde di Torino, andando su fino alla zona Catalinette, alla fine di via Croce, spostandoci a mezza collina fino ad arrivare alla cascina del Toulè per la sosta e per il pranzo al sacco».
Inaugurazione che richiederà nuovamente alcuni lavori di manutenzione straordinaria della scalinata. «Con la chiusura della passerella Langer la scalinata che abbiamo costruito è l’unico passaggio per raggiungere Torino e viceversa ma alcuni, al posto di passare con la bici lungo il sentiero, passano a fianco della scalinata dove avevamo seminato l’erba rovinando tutto – spiega –. Per evitare tutto questo posizioneremo un cordolo in legno a sinistra della scalinata. Ma anche una nuova scultura in legno realizzata da Giovanni Galla durante il September Fest di qualche settimana fa».
Durante quest’ultimo anno di lockdown i volontari dell’Asso hanno anche inaugurato il sentiero 64 e a giugno, oltre ad organizzare un evento durante la festa delle fragole hanno proposto una camminata da San Martino a Cordova. E per il futuro? Il 10 di ottobre una camminata riservata ai soci in Val d’Aosta, in val d’Ayas fino al lago di Villa e il col Arlaz. «Questa gita sarà riservata ai soci e se qualcuno vorrà partecipare dovrà diventare socio. Iscrivendosi ad ottobre la tessera avrà validità anche per tutto il 2022 – spiega –. Solo da quest’anno abbiamo deciso di riprendere con i rinnovi delle tessere. Siamo comunque riusciti ad iscrivere una decina di persone».