A GASSINO

"Bollywood" sceglie Villa Bria per il nuovo film

Da settimane è stato allestito il set della produzione

"Bollywood" sceglie Villa Bria per il nuovo film
Eventi 03 Aprile 2021 ore 07:53

"Bollywood" sceglie Villa Bria per il nuovo film

Villa Bria

Intrighi, furti, rapimenti, rocambolesche fughe in città. Di che si tratta? E’ l’avvincente trama di «Khiladi», poliziesco indiano girato in parte a Villa Bria, a Bussolino di Gassino.

Le riprese

Sono molti i cittadini di Gassino e Rivalba che nei giorni scorsi hanno notato movimento e cineprese. La ragione è che il torinese e le bellezze della collina sono state scelte dalla casa di produzione A Studios Llp di Ramesh Varma, con la produzione esecutiva della Odu Movies di Ivano Fucci e la collaborazione di Film Commission Torino Piemonte, per un action movie targato Bollywood.

La trama del film

«Khiladi», che nella lingua telugu del film significa ladro, racconta la storia di un Arsenio Lupin indiano - interpretato da Ravi Teja - alle prese con grandi rapine, fughe dalla polizia internazionale e dall’acerrimo nemico. L’antagonista di Teja e ricco proprietario di Villa Bria cerca infatti di impedirgli altri colpi e di strappargli l’amore della ballerina di cui è invaghito. E proprio nel quadro della villa alle porte con Bussolino, dove il protagonista libera l’amata dal nemico, cominciano gli inseguimenti, proseguiti fino al 25 marzo scorso tra le vie di Torino.
Le riprese, iniziate a Villa Cimena, sono continuate infatti in Piazza Gran Madre, sul lungo Po e i Murazzi, al parco del Valentino e al Quadrilatero.

Una produzione indiana  ma dal cuore nostrano

Nella troupe, di circa 50 persone, anche molti professionisti piemontesi. Segno del grande legame che unisce Torino ai produttori di Bollywood e alla Odu Movies di Fucci, che già l’anno scorso aveva portato le sue cineprese nella città della Mole. «La scelta di registrare a Torino e collina - spiega Fucci - è legata alla bellezza della città, che ha colpito sia noi che i nostri partner indiani, innamorati dell'Italia». Di Villa Bria, soprattutto, «Ci hanno stregato interni ed esterni. E’ un luogo suggestivo e tranquillo, che si prestava bene per ricchezza architettonica a essere la casa del nostro “cattivo”». Soddisfatta la nuova gestione della Villa, una società immobiliare che si occupa anche di Villa Sassi e Palazzo della Luce di Torino. L’intenzione, racconta Patrizia Reviglio, «E’ di riportare Villa Bria ai suoi fati, con cerimonie ma anche e inziative culturali, in sinergia con l’Amministrazione comunale».
Importante il «Supporto dell'Asl, che con tamponi quotidiani ci ha permesso di portare avanti le registrazioni in sicurezza» ha concluso poi Fucci.

L’uscita del film

«Khiladi» sarà disponibile al cinema, ma solo per il pubblico indiano, a partire dal 28 maggio prossimo. Probabilmente, però, arriverà in seguito su piattaforme come Netflix o Prime Video, per soddisfare la curiosità dei nostrani amanti del genere.