judo

Settimo e l'Akiyama orgogliosi di Manuel Lombardo

Dopo il grandissimo titolo europeo conquistato in Portogallo

Settimo e l'Akiyama orgogliosi di Manuel Lombardo
Sport 23 Aprile 2021 ore 16:51

Settimo e l'Akiyama orgogliosi di Manuel Lombardo

Manuel Lombardo

Un altro risultato di enorme prestigio per la palestra Akiyama di Settimo. La medaglia d’oro conquistata da Manuel Lombardo in Portogallo a Lisbona, nella categoria 66 kg, è la conferma della grande tradizione della scuola locale.
Una vittoria, quella del campione settimese, costruita con grinta, determinazione ed applicazione, che gli «spiana» la strada verso le Olimpiadi di Tokyo.

L'orgoglio

La grande soddisfazione appare in maniera assolutamente evidente dalle parole di Pierangelo Toniolo: «Il risultato di Manuel rappresenta la conferma del lavoro che stiamo continuando a portare avanti e non può che farci un gran piacere. Ci gratifica davvero tanto perché sta a significare che la strada che ormai da tempo abbiamo intrapreso è quella giusta».

La scuola Akiyama

Con Lombardo la grande scuola dell’Akiyama Settimo potrebbe essere rappresentata ai prossimi giochi Olimpici addirittura da tre atleti. Con lui, infatti, continuano ad avere grandissime possibilità anche Basile e Mungai, che però dovranno ancora conquistare dei punti importanti per garantirsi la qualificazione.
«Bisogna continuare a mantenere alta la guardia - conferma Toniolo - anche perché abbiamo davanti degli appuntamenti di primo piano. Ci saranno il Gran Slam a Kazan e poi i mondiali».
La soddisfazione per la vittoria ottenuta è anche dall’assessore allo Sport settimese Daniele Volpatto. Ma le congratulazioni Lombardo sono arrivate inoltre dall’assessore regionale allo Sport Fabrizio Ricca.
Un titolo europeo, quindi, conferma nell’olimpo del judo Settimo e l’Akiyama, in un anno comunque non certamente semplice a causa della pandemia e dell’emergenza Coronavirus. Con l’arrivo della bella stagione l’auspicio è che proprio la situazione legata alla pandemia possa migliorare per tifare, quest’estate in tranquillità per i nostri campioni.