Sport
Baseball

Il sogno di Willy Wong diventa realtà: giocherà in America

Ha 17 anni ed è cresciuto all'Aluffi con il Bc

Il sogno di Willy Wong diventa realtà: giocherà in America
Sport Settimo, 19 Gennaio 2023 ore 11:52

Il sogno di Willy Wong diventa realtà: giocherà in America

Willy Wong

Da Settimo agli Stati Uniti. Dal campo Valter Aluffi all'Academy del Texas. È l'incredibile viaggio – e storia - di Williams Wong che, cresciuto tra le fila del Bc Settimo, ad appena 17 anni, si appresta a fare i bagagli per volare in America.

La storia

Un sogno che diventa realtà. Un desiderio che adesso è stato finalmente messo nero su bianco, su quello stesso contratto che Wong ha firmato nel pomeriggio di domenica 15 gennaio (nella sede regionale della Fibs a Torino) e che segna il suo passaggio definitivo al Texas dopo ben 14 anni di militanza su quel terreno di gioco che l'ha visto nascere e crescere. Nel senso letterale dell'espressione, come sottolinea la mamma Emanuela che ricorda i primi anni di vita del figlio trascorsi sul campo Aluffi, «in cui ha addirittura iniziato a gattonare». Il percorso di Willy, come lo chiamano tutti, che gioca nel ruolo di interbase o in seconda base, è una di quelle storie positive che vorremmo raccontare sempre più spesso e che dimostra come, alla fine, l'impegno e la costanza siano carte che molte volte hanno una ricevuta di ritorno. «Gioco in questa società da quando avevo 3 anni e quello di trasformare questa passione nel mio lavoro era l'unico sogno che avevo», racconta Wong, che ammette di dover ancora realizzare la notizia del suo trasferimento negli Stati Uniti. «È nato tutto da mio papà», racconta Williams, ripercorrendo i vari passaggi della sua brillante carriera. Prima la Nazionale, nel 2016, poi la convocazione all'Europeo Under 12, in Olanda, fino ad arrivare ai Mondiali. Un curriculum di tutto rispetto, nonostante la giovanissima età, che gli ha permesso di avvicinarsi ad un'ampia rete di osservatori.

Il racconto

«Soprattutto al Mondiale, a Miami, ho avuto l'opportunità di farmi conoscere», ha spiegato il ragazzo, che non nasconde la felicità per questa nuova avventura che partirà a fine febbraio. «Sono emozionato ma ho anche un po' di ansia», ammette il pupillo del Bc Settimo, festeggiato da squadra e dirigenza. «Mi hanno fatto tutti i complimenti. E i compagni mi hanno detto che vorrebbero essere al mio posto», ha commentato, ringraziandoli uno ad uno per questi anni trascorsi insieme. «È la prima volta che ci capita di firmare un passaggio a livelli così alti», ha fatto notare Patrizia Sciarilli, presidente del Bc Settimo, riportando «l'orgoglio» e «la soddisfazione» di tutta la società per il traguardo raggiunto da Wong, pronto a salutare quel campo che rappresenta per lui la pista di decollo per un futuro da professionista nel mondo del baseball. «Cosa mi mancherà di Settimo? Tutto. L'atmosfera, i sorrisi, venire ad allenarmi tutti i giorni su questo terreno», conclude Wong, che in valigia, inevitabilmente, porterà virtualmente quella città che ha visto nascere, crescere e consacrare il suo talento.

Seguici sui nostri canali