Sport
Ginnastica Ritmica

Campionati italiani Aics: A Brescia pieno di medaglie per Eurogymnica

La manifestazione prosegue fino a domenica 12 giugno 2022

Campionati italiani Aics: A Brescia pieno di medaglie per Eurogymnica
Sport 11 Giugno 2022 ore 17:24

Campionati italiani Aics: A Brescia pieno di medaglie per Eurogymnica.

Eurogymnica

Più di 900 le ginnaste iscritte al campionato nazionale AICS, un numero impressionante, cresciuto di quasi 200 unità rispetto all'edizione del 2021, con atlete che si sono date appuntamento nel weekend scorso a Brescia, dove fino a domenica 12 giugno 2022 si sono tenuti gli italiani di ginnastica ritmica.
L'organizzazione è stata affidata dalla direzione nazionale di uno degli enti di promozione sportiva tra i più importanti d'Italia, alla ASD Ginnastica Viktoria Brescia, brillante associazione sportiva guidata dalla nota ex ginnasta Beatrice Vivaldi, nonché ideatrice e amministratrice di uno dei siti specializzati sui piccoli attrezzi più conosciuti del mondo, grazie anche al supporto di papà Maurizio e da un gruppo di collaboratori e collaboratrici davvero cospicuo e preparato.
D'altronde, solamente con una squadra di volontari del genere e ormai possibile gestire eventi di tale portata.

La manifestazione

Teatro della grande festa è stato il centro sportivo San Filippo di Brescia, che ha visto sfilare una ventina di comitati provinciali e una decina di regioni.
Affiliata fin dal 2000, Eurogymnica ha fatto la sua parte anche in questa occasione, portando nel bresciano una rappresentativa di circa 50 ginnaste del proprio settore promozionale, pronte ad emulare le compagne di scuderia del settore Gold e di HDemia e raccogliere quanti più allori possibile.
Le manifestazioni organizzate da AICS non sono mai semplicemente competizioni aperte a qualsiasi livello di preparazione ma soprattutto un crogiolo di quei valori che gli enti di promozione sportiva indicano come loro principali obiettivi. Parliamo di Sport per tutti, di Fair play, di sport visto e interpretato non tanto e non solamente come momento di sfida e di superamento degli avversari ma piuttosto come un momento di festa, di aggregazione, di partecipazione al gioco, dove lo stare insieme per condividere una passione diventa la forza trainante, indipendentemente dai possibili risultati ottenuti.
Significato amplificato proprio dal ritorno alle competizioni di questo tipo di tantissimo pubblico, in gran parte rappresentato da genitori, allenatrici e dirigenti delle tante società.
Al momento di scendere in pedana però, l'agonismo e il desiderio di primeggiare riemergono come è normale che sia e tutti cercano di finalizzare al meglio il percorso partito quasi un anno fa con gli allenamenti, passato tramite le gare regionali ed interregionali, e terminato proprio con questa finale nazionale.
Molti i livelli che permettono a tutte le partecipanti di mettersi in gioco e tentare comunque di superare i propri limiti, in serenità e in allegria.
Ed a questo punto che, come sempre, la scuola di Eurogymnica si è messa in luce e anche quest'anno sono fioccate le medaglie.

I risultati

I primi due ori con relativi titoli italiani se li sono accaparrati Sara Parente e Arianna Cortese, rispettivamente tra le Gold A4 e A2. Poi bronzo per Tea Semeraro sempre tra le A4 e argento tra le A2 per Anastasia Caranfil.
Argento tra le A3 per Emma Ardito, bronzo per Elena Ferraris.
Nel secondo giorno di gara a far suonare l'inno di Mameli sono state invece Giulia De Salvia, Melania Criscione e Isabel Coconi Santoni, con la compagna Ginevra Gallizia argento.
Nella categoria LC, Lara Ostello terza al cerchio mentre Clara Nigro e Martina Risso hanno vinto rispettivamente argento e bronzo tra le Junior.
Giulia Giordano ha vinto invece due argenti a cerchio e alle clavette tra le Junior 2, Arianna Pignatta un bronzo alla palla e Alessia Cucinotto un oro alle clavette tra le più grandi Senior 2.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter