Novità per la sosta a pagamento

«Votano contro ma si prendono i meriti delle nostre idee»

A Settimo, l'opposizione si scaglia contro la maggioranza

«Votano contro ma si prendono i meriti delle nostre idee»
Politica Settimo, 09 Gennaio 2021 ore 08:20

«Votano contro ma si prendono i meriti delle nostre idee»

Sosta a pagamento

L’annuncio delle novità che a partire da questo gennaio 2021 riguarderanno il mondo della sosta a pagamento sul territorio di Settimo trascina con sé un lungo fiume di polemiche. Se da un lato parte dei cittadini ha accolto con favore le innovazioni e le migliorie, anche in termini di costi, le opposizioni in Consiglio comunale alzano un vero e proprio polverone.
Per comprendere meglio bisogna fare un passo indietro nel tempo. Proprio in occasione della fine dell’anno 2020, l’Amministrazione ha deliberato, in accordo con Abaco (la società che dal 2019 si occupa della gestione dei parcheggi a pagamento, ndr), un vero e proprio nuovo «piano della sosta». Un provvedimento che porta una serie di novità.

Le novità introdotte

Dunque il Comune di Settimo ha comunicato l’elenco di tutto quello che cambierà a partire da questo mese.
«Si inizierà a pagare mezz’ora dopo, alle 8 del mattino invece che alle 7.30, come richiesto dal buona parte del commercio locale. Si supera la divisione in zone (resta soltanto la zona F, associata agli abbonamenti Formula) e i residenti in possesso del permesso potranno posteggiare in tutta la zona blu ad eccezione degli stalli ad alta rotazione. Nella zona F, in piazza Schiapparelli vicino alla stazione ferroviaria, si potrà parcheggiare tutto il giorno pagando un massimo di 3 euro (la tariffa oraria sarà 60 cent/ora). Per tutti i parcheggi meccanizzati (cioè piazza Campidoglio e piazza Volontari), sono stati abbassati gli abbonamenti che passano da 210 a 190 euro per l’annuale e da 140 a 120 euro per il semestrale. Nei parcheggi meccanizzati è stata introdotto l’abbonamento per la sosta notturna, dalle 20 alle 7, a un costo di 95 euro l’anno. Per le famiglie residenti a Settimo con bimbi fino a 1 anno di età, la prima ora di sosta sarà gratuita (occorrerà fare richiesta alla società che gestisce la zona blu, Abaco). Verrà richiesto, al fine di ottenere eventuali agevolazioni, l’inserimento della targa al momento del pagamento al parchimetro. Si modificano le zone ad alta rotazione, con l’obiettivo di garantire maggiormente la possibilità di trovare parcheggio e agevolare il commercio locale. Gli stalli a pagamento ad alta rotazione diventano così 227 sul totale di 1392. Tariffe residenti: 30 euro per la prima auto, 65 euro per la seconda. Viene introdotta l’esenzione di pagamento per le auto elettriche. Viene introdotta la possibilità di pagamento tramite l’app Telepass: l’utente, dopo aver scaricato l’applicazione Telepass Pay, cui può settare l’orario di sosta e l’importo da pagare viene caricato sul conto Telepass».

Furiosa l’opposizione

«Apriti cielo». L’opposizione in Consiglio comunale, o almeno parte di essa è furiosa. A partire dal gruppo della Lega. Erano stati loro, nelle scorse settimane a presentare una «mozione di indirizzo» per chiedere all’Amministrazione di mettere mano a viabilità, sistema parcheggi e anche alle pedonalizzazioni realizzate l’anno scorso. Con una serie di proposte messe nero su bianco nel documento presentato al parlamentino locale. «E’ una maggioranza che copia le proposte della Lega e dell’opposizione e poi si prende i meriti. Considero paradossale il fatto che la maggioranza abbia bocciato le proposte della mozione di indirizzo presentata dalla Lega e da Insieme per Settimo e Sinistra Civica, per poi farle proprie subito dopo qualche giorno. Nel Consiglio comunale del 18 dicembre la maggioranza a guida Pd prima ha ringraziato l’opposizione per la mozione, perché erano tematiche interessanti e costruttive (parole dell’assessore Raso), poi l’ha bocciata in maniera compatta. E fin qui niente da dire», esordisce il consigliere leghista Manolo Maugeri che aveva presentato il documento. «Si è scelto di procedere al pagamento, mezz’ora dopo, della zona blu; alla possibilità di parcheggiare in piazza Schiapparelli tutto il giorno al costo di 3 euro per i pendolari, e l’aumento di zone ad alta rotazione per agevolare il commercio e l’abbassamento degli abbonamenti. Punti cardine che avevamo proposto nella mozione, ma che ci erano stati bocciati», evidenzia amaro Maugeri. «Dunque la maggioranza, per l’ennesima volta, respinge tutto ciò che arriva dalla Lega e dall’opposizione,proposte concrete per il bene della città, poi lo attua e si prende i meriti. Credo che se questa maggioranza voglia fare il salto di qualità e dimostrare veramente di lavorare per i settimesi, debba riconoscere ciò che di buono arriva dall’opposizione, e non respingerlo a priori per poi intestarselo e mettere la propria bandiera.A parer mio questo atteggiamento dimostra che la maggioranza si trova in difficoltà e teme la Lega, che sta facendo un’opposizione seria e costruttiva. La Sindaca ci parla sempre di collaborazione in consiglio, collaborazione che c’è da parte nostra e diverse volte io l’ho fatto presente in consiglio comunale, ma evidentemente non da parte del PD e di tutti i partiti e le liste di maggioranza». «Combinazione il 18 dicembre quello che abbiamo presentato era tutto infattibile, mentre il 31 dicembre diventa tutto realizzabile? Dopo la nostra mozione hanno improvvisamente avuto un dialogo con la società Abaco che gestisce la sosta a pagamento in città? Non mi stupirei di vedere realizzate tra un po’ di tempo anche le altre proposte presenti nella mozione.Certo è che la maggioranza sta dimostrando nervosismo, mancanza di coerenza e incapacità di dialogo con le opposizioni».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità