Elezioni in collina

Verso le comunali di settembre, a Rivalba una sola lista (per ora)

La data deve essere ancora ufficializzata, ma dovrebbe essere quella del 20

Verso  le comunali di settembre, a Rivalba una sola lista (per ora)
Politica Settimo, 04 Luglio 2020 ore 06:44

Verso le comunali di settembre, a Rivalba una sola lista (per ora)

Verso le comunali

Sarà un’estate davvero particolare per Rivalba. L’emergenza Covid rischia di far saltare la festa patronale, ma soprattutto porterà il paese alle urne a settembre per il rinnovo del Consiglio comunale e la scelta del nuoco sindaco. Le elezioni, che avrebbero dovuto svolgersi durante la primavera, infatti, saranno sicuramente subito dopo l’estate. Manca ancora una data ufficiale, ma sembrerebbe essere scontato il weekend del 20 di settembre. Dunque, ad agosto il paese sarà in piena campagna elettorale.
Resta da vedere chi saranno i protagonisti della competizione. Scontata la presenza del sindaco uscente Davide Rosso, pronto a ricandidarsi assieme alla lista di maggioranza. Allo stato attuale della situazioni movimenti ulteriori sembrerebbero non esserci. Non si ripresenterà l’ex candidata a sindaco della minoranza Onorina Casalegno.

Lo scenario

Dunque, in attesa di capire se qualche lista ulteriore potrebbe effettivamente prendere parte alla competizione elettorale, si potrebbe certamente ipotizzare uno scenario che prevederebbe in campo una sola lista, quella capeggiata da Davide Rosso, che dunque dovrebbe fare i conti non contro un avversario «fisico», ma contro il quorum.Il regolamento, infatti, prevede che, nel caso in cui alle elezioni si presenti una sola lista, affinché la tornata elettorale stessa possa essere dichiarata valida è necessario che si rechino al voto almeno il 50 per cento più uno degli aventi diritto.
Non sarebbe la prima volta che in collina alle elezioni partecipi una sola lista. E’ già successo in più di una occasione a Cinzano (dove invece lo scorso anno furono addirittura 3 i candidati, nonostante i 310 aventi diritto al voto) e recentemente anche a San Raffaele, durante il mandato del precedente sindaco Angelo Corrù.
Fino a quando non ci sarà la chiusura ufficiale delle liste, comunque, bisognerà attendere. Anche perché le sorprese, in particolare nei Comuni piccoli, sono sempre all’ordine del giorno. Proprio a Rivalba è già successo, con la presentazione di liste dell’ultimo minuto. C’è da dire però che la situazione per Rivalba ora è assolutamente differente, anche perché avendo superato ufficialmente i 1000 abitanti ormai da anni, per presentare una lista in occasione delle elezioni è anche necessario raccogliere un minimo di firme.