Politica
L'ordine del giorno

Una poltrona per Letizia Pizzutto. La postazione da cui la «compagna» sanmaurese seguiva il Consiglio comunale potrebbe essere intitolata alla memoria del suo impegno

E' stata una persona che ha dato davvero tanto alla città dal punto di vista politico

Una poltrona per Letizia Pizzutto. La postazione da cui la «compagna» sanmaurese  seguiva il Consiglio comunale potrebbe essere intitolata alla memoria del suo impegno
Politica 25 Febbraio 2022 ore 16:03

Una poltrona per Letizia Pizzutto. La postazione da cui la «compagna» sanmaurese seguiva il Consiglio comunale potrebbe essere intitolata alla memoria del suo impegno.

Letizia Pizzutto

Negli ambienti della politica sanmaurese è risaputo che Letizia Pizzutto avesse una «propria» postazione in sala consiliare. Sedia cui era estremamente legata e che negli anni di politica attiva occupava ad ogni riunione o seduta del parlamentino.

La proposta

E’ dedicandole quella seggiola che l’associazione culturale Alternativa Democratica, a quasi due anni dalla sua scomparsa, la vuole ricordare. Attraverso il capogruppo del Patto Civico Riccardo Carosso, che include nella coalizione Ad, è stato presentato un ordine del giorno in proposito.

L'ordine del giorno

Nel documento è fatta richiesta all’amministrazione comunale di affiggere sul posto di Letizia Pizzutto una targhetta. Un modo per renderle omaggio e tramandare ai posteri il suo ricordo. Dai trascorsi in sindacato fino alla militanza nella Dc, nei Radicali, in Rifondazione Comunista ed infine in Sinistra per San Mauro. «E’ un ordine del giorno che ci è molto caro – argomenta meglio Carosso –. Mi diranno forse che farà da precedente, ma io sono ben contento che lo diventi perché lei lo merita. Tutti sanno quale è stata la mia appartenenza politica fino a cinque anni fa, ed è risaputo che nulla aveva a che fare con lei. Nonostante fossimo avversari politici, però, Letizia Pizzutto è meritevole di essere ricordata attraverso quella sedia per tutto ciò che ha fatto per San Mauro e per la persona che è stata».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter