Castiglione

Tari rinviata a settembre per tutte le attività produttive e commerciali ferme col Covid

La proposta verrà portata in Consiglio comunal il prossimo 30 luglio

Tari rinviata a settembre per tutte  le attività  produttive e commerciali ferme col Covid
Settimo, 25 Luglio 2020 ore 08:31

Tari rinviata a settembre per tutte le attività produttive e commerciali ferme col Covid.

Tari rinviata

Il pagamento della Tari, la tassa rifiuti, per le attività produttive e quelle commerciali sarà posticipato al mese di settembre. Lunedì 20 luglio il sindaco Loris Lovera ha presentato alla Giunta tale proposta, che verrà poi formalizzata durante il Consiglio che verrà convocato entro la fine di questo mese.

Il 30 luglio in Consiglio

«Fin dall’inizio dell’emergenza Covid – puntualizza il primo cittadino castiglionese – avevamo detto in maniera chiara che la nostra intenzione sarebbe stata quella di valutare passo dopo passo l’evolversi della situazione, ben disponibili a rinviare le scadenze per cercare di venire incontro a tutte quelle attività che durante il periodo del lockdown sono state costrette a chiudere i battenti».
In queste ultime settimane, dunque, l’Amministrazione ha inviato una sorta di questionario ad ogni attività per capire quanti giorni fosse effettivamente rimasta chiusa, al fine di comprendere bene anche quanto fosse il valore della Tari da corrispondere. «Questo – aggiunge ancora Lovera – perché oltre a prevedere il rinvio del pagamento a settembre vorremmo anche, se possibile, rimborsare la quota di Tari per il periodo in cui gli esercizi sono rimasti chiusi. Stiamo facendo tutte le valutazioni del caso, anche perché bisogna dire che si tratta di una quota non indifferente».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità