Castiglione Torinese

Tari, ecco le scadenze fissate per il 2021

La trasmissione degli avvisi di pagamento avverrà in due fasi.

Tari, ecco le scadenze fissate per il 2021
Politica 17 Aprile 2021 ore 08:21

Tari, ecco le scadenze fissate per il 2021

Tari

Nel corso del 2020 come è noto sono mutate alcune regole di determinazione ed applicazione della tassazione locale, in particolare per la tassa sui rifiuti (Tari).
La Giunta sottoporrà quindi a breve al Consiglio Comunale la proposta per il dettaglio della procedura di pagamento della quota 2021.

Le modalità

La trasmissione degli avvisi di pagamento della Tari verrà effettuata in due fasi, la prima comprendente tre rate bimestrali a titolo di acconto, sulla base delle tariffe e delle disposizioni regolamentari approvate per l’anno 2020, e la seconda riferita all’ultima rata a conguaglio, dovuta sulla base delle disposizioni regolamentari e delle tariffe approvate per l’anno 2021.
L’acconto della Tari 2021 verrà parametrato nella misura del 75% dell’importo complessivamente dovuto su base annua e verrà ripartito in tre rate bimestrali di pari importo con scadenza 30 giugno, 31 agosto e 31 ottobre 2021, ferma restando la facoltà per il contribuente di effettuare il pagamento dell’acconto in unica soluzione entro la scadenza del 31 agosto.
L’ultima rata a saldo dovrà essere versata entro il 2 dicembre 2021, a saldo della tassa dovuta per l'intero anno e con applicazione del conguaglio sull’importo già addebitato a titolo di acconto.

L'analisi

Spiegano dall’Amministrazione comunale castiglionese: «Detto questo, riteniamo che occorra tener conto, nella gestione di queste regole, delle circostanze straordinarie che l’emergenza pandemica ha presentato, con la forzata riduzione o chiusura di gran parte delle attività commerciali. In ottica di sostegno al tessuto economico e sociale del nostro territorio, ed in logica di equità, l’Amministrazione intende ricercare tutti i possibili mezzi finanziari per poter applicare agevolazioni alle utenze non domestiche che hanno dovuto chiudere in questo periodo».