La decisione

Riapertura degli impianti sciistici, c’è il sì della Regione, “ma con capienza solo al 30%”

L'annuncio del presidente regionale Cirio e dell'assessore allo Sport Ricca

Riapertura degli impianti sciistici, c’è il sì della Regione, “ma con capienza solo al 30%”
Politica 11 Febbraio 2021 ore 17:18

Riapertura degli impianti sciistici, c’è il sì della Regione, “ma con capienza solo al 30%”

Impianti sciistici

Con il miglioramento dei dati relativi all’emergenza sanitaria, arriva il sì della Regione Piemonte per la riapertura degli impianti da sci, ma con capienza molto limitata, a partire dal 15 febbraio.

L’ordinanza

L’annuncio è stato dato nella giornata di ieri, mercoledì 10 febbraio 2021, dal presidente regionale Alberto Cirio e dall’assessore allo Sport Fabrizio Ricca:

“Firmeremo per l’autorizzazione della riapertura degli impianti sciistici piemontesi con una capienza del 30%. Ci auguriamo a breve, compatibilmente con la situazione epidemiologica, di poter portare al 50% il provvedimento. Questa iniziativa, ovviamente, procede parallelamente e dipende dai colori conferiti dal Cts alla nostra regione”.

Una notizia molto attesa da un settore che in questi mesi a causa delle chiusure che sono state imposte per il contenimento dei contagi, ha avuto delle grandi ripercussioni.

La situazione legata all’apertura degli impianti sciistici resta collegata in maniera assolutamente stretta all’andamento dei dati che riguardano la situazione epidemiologica ed il Covid nella nostra Regione. L’auspicio, dunque, è che i numeri possano effettivamente continuare a migliorare.

Tutto dipende dal colore della Regione

Un possibile e auspicabile aumento della capienza per l’utilizzo degli impianti sciistici, quindi, dipende  dal colore della Regione. Con il Piemonte che resta inserito tra le Regioni in zona Gialla certamente questa prospettiva potrà essere pian piano raggiunta.

Occorre però continuare a fare molta attenzione. E’ stato lo stesso governatore piemontese Cirio a sottolineare ancora una volta questo aspetto la scorsa settimana, commentando  il report inviato dal Ministero della Salute alla Regione per fare il punto sui numeri e sui parametri  che esprimono l’andamento della situazione nella nostra Regione.

Aveva sottolineato il presidente:

“Il raggiungimento della zona gialla non rappresenta il traguardo finale. Sono dati positivi, per tutti noi, ma ci devono richiamare comunque ad una grandissima prudenza. Abbiamo iniziato un percorso che è importante proseguire per dare rspito al territorio, alle nostre attività”.

Intanto nel fine settimana dovrebbe arrivare il nuovo Report sulla situazione dell’emergenza pandemica in Piemonte, in base al quale sarà poi stabilito il “colore” del nostro territorio per la prossima settimana.

La speranza di tutti è che l’indice Rt possa continuare la sua discesa, come il calo dei ricoveri, sia in terapia intensiva che non.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli