Emergenza

Previste ancora più restrizioni: c’è attesa per il nuovo Dpcm del Governo

Dovrebbe essere firmato domani, domenica 25

Previste ancora più restrizioni: c’è attesa per il nuovo Dpcm del Governo
Torino, 24 Ottobre 2020 ore 21:31

Previste ancora più restrizioni: c’è attesa per il nuovo Dpcm del Governo

Nuovo Dpcm

C’è attesa per il nuovo Dpcm del Governo per contenere  il considerevole aumento dei contagi in Italia. Nella giornata di domani, domenica 25 ottobre 2020, il Governo guidato dal presidente Giuseppe Conte dovrebbe annunciarlo. Ci sarà un’ulteriore stretta che dovrebbe riguardare tra gli altri, bar e ristoranti. Ma potrebbe arrivare uno stop anche per palestre e piscine.

Ristorazione

In base ad alcune anticipazioni, ecco i provvedimenti che potrebbero essere presi:

 “A decorrere dal 26 ottobre 2020, le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub,  ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono sospese la domenica e i giorni festivi; negli altri giorni le predette attività sono consentite dalle 5 fino alle 18; il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi; dopo le ore 18,00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico; resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti; resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 24,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze”.

Sport e palestre

Per quanto riguarda lo sport, i provvedimenti che potrebbero  essere presi sono i seguenti:

“Sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; ferma restando la sospensione delle attività di piscine e palestre, l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati,  sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall’Ufficio per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), fatti salvi gli ulteriori indirizzi operativi emanati dalle Regioni e dalle Province autonome”.

Altre “restrizioni”

Potrebbe arrivare inoltre, in base alle anticipazioni emerse nelle ultime ore anche una stretta per le sale teatrali e cinematografiche, ma anche per le sale giochi e scommesse.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità