Politica
A Gassino

Padiglione polivalente, è ancora scontro. Le opposizioni vogliono riunire la Commissione

Intanto, la Libertas ha organizzato una serata aperta con la cittadinanza per martedì 14 dicembre 2021.

Padiglione polivalente, è ancora scontro. Le opposizioni vogliono riunire la Commissione
Politica 11 Dicembre 2021 ore 14:24

Padiglione polivalente, è ancora scontro. Le opposizioni vogliono riunire la Commissione.

Padiglione polivalente

E’ ancora scontro acceso sul padiglione polivalente. La seduta consiliare di lunedì 29 novembre, che avrebbe dovuto chiarire ogni dubbio delle forze politiche e delle realtà locali sugli impianti sportivi, ha infatti infuocato ancor di più gli animi dei consiglieri di minoranza e della Asd Libertas, che proseguono la propria battaglia per lo sblocco di quello spazio.

Il confronto

Durante la seduta del parlamentino l’assessore Andrea Morelli ha proiettato una piantina «semaforo», che attraverso tre colori indica la proprietà o meno dei terreni su cui sono costruiti gli impianti. La mappa, insieme alla relazione della commissione straordinaria indetta in proposito nel 2016, è secondo l’Amministrazione una spiegazione esaustiva del perché lo sviluppo di quell’area sia bloccato da tempo.
Ma l’opposizione e la Libertas la vedono diversamente. Sia Contran (Lega) che Lorenzon (M5s) hanno richiesto infatti la convocazione di una nuova commissione straordinaria, che a cinque anni di distanza rivaluti il da farsi.

L'incontro della Libertas

La Libertas invece ha organizzato un incontro con la cittadinanza per il prossimo martedì 14 dicembre con «L’obiettivo di fare il punto insieme ai cittadini sulla situazione sugli impianti sportivi  - afferma la presidente Maddalena Morando -. Un tema fortemente sentito sia per la carenza di impianti sportivi idonei sul territorio, sia in considerazione dell’alto investimento economico già sostenuto dall’Amministrazione comunale per la loro costruzione, a fronte però di un utilizzo parziale delle strutture e in particolare del padiglione polivalente. Oltre a una raccolta firme, alla presentazione di un progetto di messa in opera del padiglione, e a due richieste di convocazione della commissione sport ci siamo rivolti agli organi sportivi a cui siamo affiliati, che ci hanno dato supporto attraverso la messa a disposizione di consulenti legali. Questo ci ha permesso di effettuare un’analisi del quadro giuridico del complesso degli impianti sportivi di via Diaz, sui quali l’Amministrazione lamenta da anni problematiche legali per giustificare il proprio immobilismo. Analisi che esporremo il prossimo 14 dicembre, alle 21, al Primo Levi per evidenziare che sarebbe un peccato perdere l’opportunità della linea di credito messa a disposizione dalla Fgi per la realizzazione di impianti per la ginnastica. Tema, insieme alla nostra proposta di messa in opera del polivalente, su cui non ci è ancora pervenuta risposta dall’amministrazione».

Seguici sui nostri canali