Il progetto

Metro 2 a San Mauro, via libera di Torino alla progettazione definitiva

Anche il Consiglio comunale di Torino ha dato il via alla progettazione definitiva che immagina la Metro 2 a San Mauro e nell'area del Pescarito.

Metro 2 a San Mauro, via libera di Torino alla progettazione definitiva
Settimo, 06 Febbraio 2020 ore 12:34

Metro 2 a San Mauro, buone notizie per la stazione di Pescarito nella previsione del tracciato.

Metro 2 a San Mauro

Buone notizie per il progetto che prevede che uno snodo del percorso della linea 2 della Metropolitana di Torino possa arrivare fino a San Mauro Torinese e, in particolare, nella zona industriale del Pescarito dove è prevista anche una zona di attestamento. Nello specifico di un vero e proprio parcheggio di interscambio che possa servire adeguatamente gli utenti delle zona nord est di Torino.

Il caso nei “nostri” consigli comunali

Prima Settimo Torinese e poi, ancora, anche Castiglione. Sono i primi due Comuni che hanno affrontato la discussione in Consiglio comunale dopo che la sindaca di Settimo Elena Piastra ha proposto un ordine del giorno condiviso con gli altri comuni del territorio. Il Comune di Gassino, invece – per ragioni di date – discuterà della vicenda durante la prossima seduta del parlamentino locale.

A Settimo e Castiglione la discussione è stata intensa, ma entrambe le amministrazioni hanno ricevuto parere favorevole al termine della votazione che ha coinvolto maggioranza e opposizione.

Via libera alla progettazione definitiva anche da Torino

E’ di oggi – martedì 4 febbraio 2020 – la discussione dell’ordine del giorno che prevede l’inserimento della fermata di San Mauro all’interno della progettazione definitiva anche da parte della Sala Rossa di Torino. La Giunta Comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnico economica della linea 2 della metropolitana di Torino redatta dal raggruppamento d’imprese che ha come capofila la società francese Systra.

Il progetto e le stazioni

Il tracciato, secondo l’attuale progetto, avrà uno sviluppo di circa 28 chilometri lungo il quale saranno realizzate 32 stazioni. Progettata per essere compatibile con le diverse tipologie di treni in commercio, sia su gomma che su ferro, la nuova linea avrà caratteristiche simili alla 1 (sarà di tipo ‘automatico leggero’ senza conducente), ma se ne differenzierà necessariamente (in termini di ‘sistema ferroviario’ e dimensioni dei rotabili) anche per tener conto dello sviluppo tecnologico intervenuto in questi anni.

Tre le tratte lungo le quali è stato suddiviso il percorso che dal tracciato originariamente previsto nel bando per la progettazione preliminare si è poi allungato a sud-ovest e a nord-est: a quella centrale, tra le stazioni Anselmetti e Rebaudengo (circa 15700 metri e 23 stazioni) si sono aggiunte le estensioni verso Orbassano (circa 5700 metri e 5 stazioni) e San Mauro (circa 6500 metri e 4 stazioni).

 

Un parcheggio da mille posti auto

Secondo il progetto cui il Consiglio comunale di Torino ha dato il via libera nel corso della seduta dell’assemblea, i parcheggi di interscambio avranno circa 1000 posti auto ciascuno. Compreso quello che è previsto nell’area San Mauro – Pescarito.

Il percorso previsto

La linea 2 della metro di Torino si incrocerà con la 1 in corrispondenza di Porta Nuova, in via Nizza. Proseguendo verso sud toccherà il Politecnico e arriverà allo stabilimento FCA di Mirafiori. Dopo la stazione Anselmetti (ora all’interno dello svincolo della tangenziale sud), raggiungerà Orbassano Centro passando attraverso Beinasco Fornaci, Beinasco Centro, Orbassano Centro Ricerche (dove è ipotizzato il nodo di scambio con mezzi pubblici e privati) e Pasta di Rivalta. La fermata del centro storico di Torino sarà realizzata sotto piazza Carlo Alberto. Si raggiungeranno quindi i Giardini Reali, per toccare poi la frequentatissima zona del Campus Einaudi. Nella zona nord, i treni attraverseranno via Bologna e l’ex trincerone, arrivando nei pressi dell’ospedale San Giovanni Bosco e, quindi, giungere alla stazione ferroviaria Rebaudengo. Dal bivio Cimarosa Tabacchi avrà origine la deviazione che, attraverso piazza Sofia, Banca/Bertolla, via Aosta (dove è prevista la stazione di San Mauro Pra Granda) raggiungerà l’area industriale di Pescarito.

Le reazioni politiche

Soddisfazione, in queste ultime ore, non solo da parte dell’Amministrazione comunale settimese e della sindaca Piastra, ma anche da parte della sindaca di Torino Chiara Appendino. L’eventualità che, fondi ministeriali permettendo, la metro 2 possa arrivare fino a San Mauro, risponderebbe alle esigenze del territorio di avere maggiori e più efficaci collegamenti da e verso il capoluogo.

Ora, intanto, bisognerà attendere i finanziamenti che consentiranno di realizzare l’opera. Dal momento che, al momento, sono stati stanziati soltanto 828 milioni di euro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità