A Castiglione

I "primi" 555 giorni alla guida del Comune: tempo di bilanci per il sindaco

Lovera analizza progetti e iniziative avviate per il paese

I "primi" 555 giorni alla guida del Comune: tempo di bilanci per il sindaco
Politica 12 Dicembre 2020 ore 08:44

I "primi" 555 giorni alla guida del Comune: tempo di bilanci per il sindaco

Bilanci

Tempo di bilanci per l’Amministrazione comunale di Castiglione, che lo scorso primo dicembre ha tagliato il traguardo dei primi 555 giorni alla guida del paese. «Ci pareva un buon momento - spiega il sindaco Loris Lovera - per fare una prima valutazione di quanto si è fatto, in relazione anche alle linee di visione ed azione con cui ci presentammo agli elettori un anno e mezzo fa, e tenendo contro degli eventi straordinari nel frattempo sopravvenuti con la pandemia. Mettendo in fila progetti, iniziative, risultati, ne abbiamo contati più di sessanta, distribuiti tra i vari campi e settori dell’amministrazione che avevamo individuato nel nostro programma».
Lovera entra nel merito.

Ambiente

«L’attenzione all’ambiente e la cura del territorio, con ben 18 interventi, tra cui la sistemazione ed il ripristino tempestivo dei danni da frane, così indicativi del precario stato idrogeologico del nostro territorio; l’avvio e le prime concrete realizzazioni dell’opera di regimazione delle acque, altrettanto necessaria per la salvaguardia dell’equilibrio ambientale, con gli interventi sulla bealera e sui rii; il censimento del verde comunale; il monitoraggio della pulizia dei bordi strada».

Trasporti e viabilità

«Cinque sono gli interventi significativi che hanno riguardato sia la manutenzione della rete viaria, sia la sicurezza stradale, con la installazione dei sistemi Velo ok, che hanno incentivato il rispetto dei limiti di velocità nel nostro Comune. Menzione particolare va poi data a due azioni svolte in logica di territorio e in collaborazione con le altre Amministrazioni, per una programmazione a medio termine di mobilità sostenibile: la richiesta di una stazione di intermodalità a Brandizzo, il forte impegno perché nei piani della Città Metropolitana sia compresa ed attuata l’estensione della linea Metro 2 a Pescarito».

Sviluppo economico

«Per il sostegno allo sviluppo economico abbiamo attivato, sia in tempi pre-emergenziali, sia a maggior ragione nel periodo di forzate restrizioni di attività associate alla pandemia, misure di supporto alle attività commerciali locali. Anche per le indispensabili infrastrutture di comunicazione digitale, ci siamo attivati, per accelerare quanto più possibile la realizzazione delle attività di copertura in fibra (Tim, Open Fiber) e wireless (progetto Senzafilisenzaconfini)».

Le manutenzioni

«Abbiamo effettuato una quindicina di interventi significativi, in particolare sulle scuole e sugli edifici di proprietà comunale (tetto bocciofila via Caudana, tetto edificio del comune)».
Sociale e cultura
«Anche qui più di dieci interventi ed iniziative hanno avuto luogo, sia nel 2019 sia nel 2020, nonostante la difficoltà di mantenere la socialità in questo anno impervio, anzi proprio per riuscire a non perdere questa indispensabile base del nostro essere insieme: sport, attività ricreative, manifestazioni culturali come l’autunno in scena e il Photofestival, la istituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi, l’installazione per la giornata contro la violenza sulle donne».

Il digitale

«Abbiamo stabilito come buona regola, e in tempi “non sospetti” la trasmissione in streaming dei consigli comunali; abbiamo realizzato una applicazione agile per la interazione tra cittadinanza e Amministrazione, MyCastiglioneTorinese, che proprio nella crisi pandemica ha mostrato le sue migliori potenzialità di piattaforma di collaborazione, aprendosi al sistema sanitario ed alle attività commerciali, tanto da poter concorrere ad un premio per l’innovazione; abbiamo avviato il rinnovo delle piattaforme digitali del Comune, per ottimizzare prestazioni, flessibilità e costi».

Il Covid

«La gestione della pandemia riguarda un capitolo di azioni che avremmo preferito mai fosse stato necessario. L’Amministrazione si è attivata, insieme alle associazioni ed alla comunità castiglionese, per tutto quanto possibile, dalla distribuzione delle mascherine, alla consegna della spesa a casa, al supporto psicologico nel disagio del lockdown, alla recente installazione della postazione drive through per i tamponi».

Sguardo al futuro

Conclude Lovera: «Molto, come si vede, è accaduto. Molto è ancora necessario fare, e molti progetti sono già in fase di definizione. La nostra linea di comportamento resta quella indicata dal nostro programma, tutto il possibile, nulla di meno».