Le misure per la ripartenza

Coronavirus, via libera ai test sierologici sul personale sanitario

Una misura necessaria, secondo la Regione, per la pianificazione delle successive misure di contenimento. 

Coronavirus, via libera ai test sierologici sul personale sanitario
Settimo, 21 Aprile 2020 ore 09:41

Coronavirus, via libera ai test sierologici sul personale sanitario. Una misura necessaria, secondo la Regione, per la pianificazione delle successive misure di contenimento.

Test sierologici sul personale sanitario

La Giunta regionale del Piemonte ha approvato ieri sera, lunedì 20 aprile 2020, un piano di screening regionale con finalità epidemiologiche, finalizzato a verificare la risposta immunitaria nei confronti del Coronavirus Covid-19 del personale del Servizio Sanitario Regionale, tramite l’effettuazione di test immunometrico IgG semi quantitativo. L’analisi verrà estesa anche ai medici specialisti ambulatoriali e agli operatori del 118 che operano nel Servizio Sanitario Regionale, nonché ai medici convenzionati (medici di base, guardie mediche e pediatri di libera scelta).

L’annuncio dalla Regione

Ad annunciarlo l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, comunicando che per la realizzazione del piano è stato deciso l’acquisto di 70mila test, secondo le indicazioni di un apposito gruppo di lavoro costituitosi nell’ambito del Comitato tecnico scientifico dell’Unità di crisi e composto da esperti di comprovata esperienza.

«Stiamo allertando le Aziende sanitarie per organizzare i prelievi di sangue del personale – spiega l’assessore -, l’effettuazione dei test avverrà mediante la rete dei laboratori pubblici non appena saranno disponibili le forniture acquisite, probabilmente già entro questa settimana. Dagli esiti di questa indagine, contiamo di ottenere preziose indicazioni ai fini della ripianificazione delle misure di contenimento dell’epidemia e della conseguente attività ospedaliera e territoriale del Servizio sanitario regionale».

La proposta lanciata in commissione

Anche nei comuni si cominciava a parlare della possibilità di effettuare questi test. A lanciare la proposta a San Mauro Torinese, nel corso della commissione Affari Sociali, la capogruppo FdI, Paola Antonetto, che ha chiesto al sindaco Marco Bongiovanni di portare avanti la discussione nei tavoli di confronto. “E’ necessario per permettere ai medici di lavorare in sicurezza e per poter avere una mappatura precisa della situazione”.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI PRIMA SETTIMO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Settimo: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità