A Settimo

Affitti, il Comune stanzia 100 mila euro per sostenere le famiglie in difficoltà

Le domande potranno essere presentate fino all'11 gennaio 2021

Affitti, il Comune stanzia 100 mila euro per sostenere le famiglie in difficoltà
Politica Settimo, 05 Dicembre 2020 ore 08:24

Affitti, il Comune stanzia 100 mila euro per sostenere le famiglie in difficoltà.

Affitti

Il Comune di Settimo Torinese ha stanziato 100mila euro per aiutare le famiglie in difficoltà  con il pagamento degli affitti. Ciascun beneficiario potrà avere da un minimo di una mensilità (con tetto massimo di 400 euro) a un massimo di 3 mensilità (con tetto complessivo di 1500 euro). La quota spettante a ciascuno sarà definita in funzione delle domande che arriveranno. I fondi copriranno le mensilità non pagate e serviranno ad alleggerire la situazione degli inquilini e quindi limitare l’eventualità di uno sfratto , che è comunque stata bloccata dal Governo fino a marzo.

Le domande

I fondi verranno erogati ai padroni di casa, che dovranno presentare la domanda in collaborazione con gli inquilini.
I moduli sono disponibili sul sito del Comune di Settimo, sono editabili e si possono consegnare esclusivamente in formato digitale. Le domande potranno essere presentate entro il prossimo 11 gennaio 2021. La domanda è riservata a inquilini che soddisfano una serie di requisiti, tra cui ISEE inferiore a 25mila euro, condizione di disagio economico o di difficoltà lavorativa. Tutti i requisiti necessari sono indicati sul sito del Comune.

L’iniziativa del Comune

Spiega l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Settimo Angelo Barbati:
“Il Governo ha bloccato gli sfratti fino al 31 marzo, ma rischiamo ad aprile di trovarci molte persone senza casa. Il Comune di Settimo ha scelto di impegnare una cifra importante per sostenere queste persone e al contempo i padroni di casa, che in alcuni casi da tempo non riescono ad incassare. Centomila euro non bastano a risolvere tutti i problemi, ma sono utili ad alleggerire la posizione delle famiglie, magari per concordare con i padroni di casa piani di rientro nella speranza di una ripartenza vera delle attività economiche. Per noi è uno sforzo importante, ma è fondamentale fare tutto il possibile per aiutare chi è in difficoltà in questa fase così complicata».
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità