Il caso

Violano decreto “Io resto a casa”, sanzionati tre ragazzi

A segnalare l'assembramento di persone nel parco sotto casa sono stati proprio i residenti che hanno allertato la Polizia municipale.

Violano decreto “Io resto a casa”, sanzionati tre ragazzi
Venaria, 12 Marzo 2020 ore 20:46

Violano decreto “Io resto a casa”, tre ragazzi sono stati sanzionati dalla Polizia municipale di Venaria Reale.

Violano decreto “Io resto a casa”

Erano seduti su una panchina del parco Magellano, nei pressi di via Amati. Chiacchieravano tranquillamente, in tre, seduti su una panchina del parco, facendosi beffa delle norme che in questi ultimi giorni sono state emanate dal Governo nazionale per evitare la diffusione del Coronavirus e che, quindi, prevedono il rispetto di una distanza minima di almeno un metro tra una persona e l’altra. E’ successo intorno alle 18 di oggi, giovedì 12 marzo 2020. Un caso che emerge dopo gli ennesimi controlli che vengono effettuati su tutto il territorio e che sono dovuti alle disposizioni per contrastare il contagio da Covid-19.

La segnalazione dei cittadini

Sono stati proprio i residenti della zona, sentendo degli schiamazzi provenire dal parco, a rendersi conto della situazione e a chiamare la Polizia Municipale. Gli agenti del comando della città della Reggia sono intervenuti sul posto e hanno individuato subito i tre giovani che, sulla panchina, non rispettavano in alcun modo le distanze minime di sicurezza.

Sono stati sanzionati

I tre ragazzi che, secondo quanto si apprende, avrebbero anche minimizzato il caso quasi prendendosi gioco degli agenti impegnati nel controllo previsto dalle misure del Governo, sono stati quindi sanzionati ai sensi di quanto previsto dall’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che disciplina le misure da adottare in caso di assembramenti di persone.

Intensificati i controlli

Dopo le ultime disposizioni nazionali gli agenti della Polizia locale di Venaria hanno intensificato i controlli su tutto il territorio cittadino. Gli agenti, dotati di mascherine e di altri dispositivi di protezione individuale, stanno monitorando in tutta la Reale il rispetto delle indicazioni del Governo. Per il momento, salvo l’episodio accaduto oggi, anche i commercianti sembrano aver adottato tutte le misure previste, compresa la chiusura per  i negozi e le attività operative in quelle che non rientrano nei bisogni primari per il cittadino.

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI PRIMA SETTIMO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Settimo: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità