Cronaca
Gassino Torinese

Via Sobrero, la risposta dell'Amministrazione ai residenti

Le puntualizzazioni del sindaco Cugini

Via Sobrero, la risposta dell'Amministrazione ai residenti
Cronaca 11 Giugno 2022 ore 13:41

Via Sobrero, la risposta dell'Amministrazione ai residenti

Via Sobrero

Dopo le problematiche sollevate dai residenti di via Sobrero a Gassino, riguardanti in particolare la situazione della viabilità all'incrocio con via Chivasso, è arrivata la risposta dell'Amministrazione.

Il punto del sindaco

«Se ci sono auto parcheggiate a meno di 5 metri dall’incrocio bisogna chiamare la Polizia Locale perché scatta la multa». È questa, secondo il sindaco Paolo Cugini, la soluzione all’annoso problema dell’intersezione tra via Sobrero e la Sp590.
La scorsa settimana i residenti hanno lamentato la pericolosità di quell’immissione, in ragione dell’alta velocità delle auto su via Chivasso e della scarsa visibilità garantita da quelle parcheggiate a bordo strada. Un problema che qualcuno propone di risolvere con un semaforo per rendere più agevole l’immissione. Secondo il primo cittadino, invece, la situazione è più rosea di come la dipingono i cittadini. «Da quando sono stati sistemati i Velo Ok e si sono intensificati i controlli sulla velocità le auto corrono meno – afferma –. Inoltre con Città Metropolitana sono allo studio tre rotonde da realizzare proprio lungo via Chivasso, che contribuirebbero a rallentare ulteriormente il flusso e a facilitare le immissioni dalle vie laterali». Rispetto alla proposta dei cittadini di sistemare dei dissuasori di sosta, per impedire che le auto parcheggino in prossimità dell’incrocio e ostruiscano la visibilità, Cugini risponde invece con un due di picche. «Entro 5 metri dall’incrocio vige il divieto di sosta, pena la multa» afferma il sindaco.
Insomma nessun semaforo. Nessun paletto anti-sosta. Basta una multa. Un rimedio che i residenti di via Sobrero avevano già tentato, senza risultato, e fa credere che i problemi di quell’incrocio rimarranno irrisolti ancora a lungo.

Seguici sui nostri canali