Cronaca
La manifestazione

Un ordine del giorno approvato all'unanimità in Consiglio e un flashmob per Ahmadreza Djadali

lunedì 30 maggio 2022 davanti al palazzo comunale alla presenza di Angela Vitale, attivista torinese di Amnesty International.

Un ordine del giorno approvato all'unanimità in Consiglio e un flashmob per Ahmadreza Djadali
Cronaca 02 Giugno 2022 ore 07:55

Un ordine del giorno approvato all'unanimità in Consiglio e un flashmob per Ahmadreza Djadali.

Ordine del giorno e flashmob

All’unanimità il Consiglio comunale di martedì 31 maggio si è espresso a favore dell’ordine del giorno riguardante la necessità di tenere alta l’attenzione sulla vicenda di Ahmadreza Djadali, ricercatore iraniano in attesa della condanna a morte in Iran, che in passato aveva insegnato anche a Novara all’Università del Piemonte Orientale.

Il tema

A spiegarne i contenuti è stata Anna Maria Barbero, prima firmataria e segretaria del Partito Democratico di San Mauro. «Non è la prima volta che il Consiglio comunale si esprime su questo tema. E’ da oltre 2180 giorni che Djadali è in carcere in attesa, da un giorno all’altro, dell’esecuzione capitale via impiccagione. Con questo ordine del giorno il Consiglio comunale si impegna a intensificare la mobilitazione a livello internazionale e ad esprimere solidarietà e vicinanza a Djadali e alla sua famiglia. Ma anche ad invitare il Governo italiano a contattare quello iraniano per il ritiro delle accuse a suo carico per sottoporlo così ad un equo processo. Il nostro scopo è quello che rimanga viva l’attenzione su questa vicenda» spiega la Barbero ringraziando anche tutti i consiglieri, le forze politiche e le associazioni che nel tardo pomeriggio di lunedì 30 maggio avevano partecipato all’affollato flashmob organizzato davanti al palazzo comunale alla presenza di Angela Vitale, attivista torinese di Amnesty International.

Le dichiarazioni

A prendere la parola durante le dichiarazioni di voto, oltre a Bruno Bonino e Aldo Parola della maggioranza, sono intervenuti anche Marco Bongiovanni e Paola Antonetto la quale ha sottolineato come «Ci sono dei temi che non hanno colore politico ed è dovere di tutti mettersi dalla parte giusta».
A votazione conclusa la presidente del Consiglio comunale Maria Cuculo Vallino ha invitato la sindaca Giulia Guazzora ad inviare, il più presto possibile, copia dell’ordine del giorno al Governo italiano e alle ambasciate competenti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter