Menu
Cerca
A Settimo Torinese

Un milione di euro per finanziare la sicurezza contro le inondazioni

Il progetto presentato dal Comune ha ottenuto un finanziamento che servirà a ripulire un lungo tratto delle sponde del Rio Freidano dalla vegetazione invasiva» e quindi per la realizzazione della vasca di laminazione.

Un milione di euro per finanziare la sicurezza contro le inondazioni
Cronaca Settimo, 21 Marzo 2021 ore 08:54

Un milione di euro per finanziare la sicurezza contro le inondazioni

Inondazioni

Investimenti e lavori per la messa in sicurezza del territorio sotto il profilo del rischio idrogeologico. Merito di un finanziamento consistente, un milione e duecentomila euro, che arrivano direttamente dallo Stato e che consentiranno di intervenire sul territorio di Settimo con la finalità di evitare inondazioni.

Il caso

Un problema annoso, quest’ultimo, che nel corso degli ultimi anni ha evidenziato una serie di criticità che sono emerse dopo insistenti piogge. Al centro dell’attenzione ci sono i lavori di sistemazione delle sponde del Rio Freidano e la realizzazione di un nuovo bacino di laminazione «che risparmierà – spiegano dal Comune – dagli allagamenti una vasta area fra i comuni di Settimo e San Mauro», le due zone maggiormente colpite in caso di emergenza meteo, «contribuendo a salvaguardare una vasta porzione di territorio comunale».
Sono stati quindi finanziati gli interventi di «ricalibratura» del Rio Freidano e di realizzazione di un bacino di accumulo dell’acqua, uno «“sfogo” che contribuirà a evitare gli allagamenti in particolare nella zona di Borgata Paradiso, nel comune di Settimo, e Pragranda, nel comune di San Mauro. Il progetto presentato dal Comune di Settimo ha ottenuto un finanziamento da 1,2 milioni di euro che serviranno a ripulire un lungo tratto delle sponde del Rio Freidano dalla vegetazione invasiva» e quindi per la realizzazione della vasca di laminazione.
«La vasca di laminazione, che sarà collocata a monte del Freidano, in caso di forti piogge sarà in grado di contenere e rilasciare gradualmente l’onda di piena proveniente dalla bealera dell’Abbadia di Stura – illustra il vicesindaco e assessore alle manutenzioni Giancarlo Brino -. La contemporanea rimozione della vegetazione invasiva dalle sponde del Freidano favorirà il deflusso delle acque, abbattendo significativamente il rischio di inondazioni che quest’area ha sempre subito». L’inizio dei lavori è previsto fra la fine del 2021 e l’inizio del 22. Entro sei mesi dovrà essere realizzato il progetto esecutivo a cui seguirà la gara d’appalto.

La sicurezza del territorio

«Mettere in sicurezza il territorio è cruciale – prosegue Brino – Con frequenza maggiore rispetto al passato, varie zone della Città vanno a mollo, provocando gravissimi danni ai residenti. Questo investimento, che è senz’altro importante dal punto di vista economico, oltre a garantire la sicurezza delle persone e delle proprietà permetterà alla collettività un significativo risparmio in termini di indennizzi».
Il progetto di recupero idrogeologico del territorio settimese è organico: il nuovo bacino di laminazione, infatti, è una parte di un piano complessivo per la messa in sicurezza del territorio, già in buona parte realizzato, ad esempio con lo scolmatore ovest. Inoltre in questi giorni, sempre a Borgata Paradiso, si sta concludendo un altro importante cantiere, quello del collettore che raccoglie l’acqua da Pescarito e la immette proprio nello scolmatore ovest. Anche quest’opera contribuirà a evitare gli allagamenti, in questo caso quelli generati dall’acqua che dalla piattaforma di Pescarito, soprattutto in occasione di forti temporali, si riversa in massa sulle case della Borgata. Sono previsti altri interventi di riassetto idrogeologico, anche in altri quadranti della Città, fra cui spicca lo scolmatore est.
«Tutte queste opere, prese nel complesso, ci restituiscono una città più sicura, riducendo di molto l’accumulo di acqua in occasione di forti piogge – conclude Brino – In questo caso specifico non parliamo solo di Settimo: anche il Comune di San Mauro otterrà grandi benefici dal nuovo bacino di laminazione. Il Comune di Settimo, da solo, non ha le risorse per finanziare opere di questo importo dunque l’ottenimento del finanziamento è una conferma della qualità del progetto e del lavoro dei nostri tecnici».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli