Menu
Cerca
Sicurezza

Truffe e rispetto delle norme anti Covid: continua il controllo del territorio

L'impegno delle Forze dell'ordine

Truffe e rispetto delle norme anti Covid: continua il controllo del territorio
Cronaca 07 Febbraio 2021 ore 12:07

Truffe e rispetto delle norme anti Covid: continua il controllo del territorio

Controllo del territorio

Continua il controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine contro i tentativi di truffa e per il rispetto delle norme anti Covid.

Occhio alle truffe

Attenzione ai finti poliziotti che si presentato alla porta di casa.

Svelati ormai da tempo i soluti «trucchetti» per farsi aprire la porta di casa dalle persone più anziane, anche i professionisti del crimine si stanno aggiornando. E in qualche modo stanno tornando ai vecchi metodi, quelli «infallibili». «Siamo della Polizia, stiamo indagando su una serie di furti commessi tra i palazzi del vicinato, se ci fa entrare controlliamo se manca qualcosa». E’ successo a San Mauro per almeno ben due volte nel corso degli ultimi giorni. Due, secondo quanto emerge, i casi che sono già stati segnalati ai carabinieri della locale stazione di via XXV Aprile.

Una volta all’interno dell’abitazione i finti agenti di Polizia si fanno indicare dove gli inquilini custodiscono gioielli e beni di valore poi, una volta distratti con una banale scusa, mettono rapidamente le mani sul bottino e altrettanto velocemente se la danno a gambe facendo perdere le proprie tracce. Casi su cui sono già partite le indagini dei carabinieri del territorio che vagliano le testimonianze raccolte nelle ultime ore.

Controlli anti Covid

E intanto continuano anche i controlli anti-Covid. Nel corso delle ultime ore non sono mancati i servizi di pattugliamento del territorio a caccia di trasgressori delle norme vigenti.

Nonostante il ritorno in «zona gialla», infatti, le forze dell’ordine e le amministrazioni locali ricordano che il «coprifuoco» scatta alle ore 22.

Fino alle 5 del mattino, infatti, resta in vigore il divieto di spostarsi da casa.

E’ anche per questo che, nella notte del 30 gennaio scorso, è stato sanzionato un automobilista settimese che è stato fermato nei pressi del cavalcavia 8 Agosto. Oltre che per essere stato trovato sprovvisto di patente perché revocata, è destinatario della sanzione per non aver giustificato validamente la sua presenza in strada alle 3 di notte.

Il rispetto delle norme anti Covid in vigore resta essenziale proprio per evitare che, nella situazione di emergenza pandemica che stiamo ancora vivendo, il numero dei contagi possa tornare a salire in maniera preoccupante. E’ vero che con la zona Gialla sono calate alcune restrizioni, ma l’attenzione deve continuare a restare massima.