L'allerta

Sospetto Coronavirus all’ospedale di Chivasso, l’esame è risultato negativo

Dopo il ricovero di un cittadino cinese per emorragia cerebrale all'ospedale di Chivasso c'è preoccupazione per le sue condizioni.

Sospetto Coronavirus all’ospedale di Chivasso, l’esame è risultato negativo
Settimo, 21 Febbraio 2020 ore 20:56

Sospetto Coronavirus a Chivasso. Le analisi del paziente sono state inviate all’Amedeo di Savoia di Torino.

Sospetto Coronavisurs a Chivasso

C’è una forte preoccupazione sul territorio della provincia di Torino per la possibile diffusione, anche sul nostro territorio, del Coronavirus. Dopo il caso del “contagio” delle tre persone ricoverate dopo il “contatto” tra alcuni residenti nell’area del lodigiano e, più in particolare tra Codogno e Castiglione d’Adda, l’allarme per presunte infezioni anche sul nostro territorio non si risparmiano. L’allarme per un sospetto caso di Coronavirus, quindi, si diffonde anche sul nostro territorio.

Un caso all’ospedale di Chivasso?

L’ultimo allerta arriva proprio alla struttura dell’ospedale di Chivasso dove oggi, venerdì 21 febbraio 2020, è stato trasferito un cittadino di nazionalità cinese. Per evitare ogni possibile connessione con caso di sospetto Coronavirus sono state quindi effettuate tutte le analisi del caso.

Oggi è stato ricoverato all’Ospedale di Chivasso un signore di nazionalità cinese per
un’emorragia cerebrale. E’ solo a scopo del tutto precauzionale, non potendo ricostruire la
storia clinica del paziente, che nell’ambito della batteria dei test eseguiti sono anche stati
effettuati i dosaggi virologici per il coronavirus che sono stati inviati all’Ospedale Amedeo di
Savoia di Torino.

Così scrive in una nota l’Azienda Sanitaria Locale To4 che comprende anche il territorio di Settimo.

L’esito è negativo

Nel comunicare il risultato del test, il Direttore della Medicina e Chirurgia d’Accettazione e
d’Urgenza dell’ASL TO4, dottor Paolo Franzese, ha riferito che, come era prevedibile, il test
è risultato negativo.

Conferma così l’azienda sanitaria in una nota diramata nella serata di oggi, venerdì 21 febbraio 2020.

I casi in corso di approfondimento

Il caso registrato a Chivasso non è l’unico. Anche nella provincia di Vercelli sono state riscontrare alcune situazioni che il personale sanitario ha ritenuto di approfondire adeguatamente.

L’Asl Vc ha attivato il protocollo come nel caso precedente. Si tratta di un uomo di circa 40 anni, probabilmente straniero ma non cinese. E’ stato preso in carico e sono stati prelevati i campioni. Le attività di analisi richiederanno alcune ore. Quindi in serata si saprà se è un secondo falso allarme o meno.

Come riportano i colleghi di primavercelli.it

Aggiornamento delle ore 20,15: dall’Asl comunicano che il paziente che era stato sottoposto al test per il Coronavirus è risultato NEGATIVO. Tutti i meccanismi del protocollo hanno funzionato in modo corretto. Non ci sono ragioni di preoccupazione per i Vercellesi, fondamentale mantenere la calma, in Piemonte al momento non ci sono infetti accertati.

 

La situazione in Lombardia dopo il caso di Codogno

Regione Lombardia si trova a fronteggiare 12 casi da coronavirus “non importanti”, i contagi sarebbero infatti avvenuti sul territorio. Un 38enne lodigiano, risultato positivo ai test, è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno. Colpiti dal virus anche sua moglie – incinta all’ottavo mese – e un amico: le condizioni di questi ultimi sono fortunamente meno gravi. Si sta cercando di capire se vi siano collegamenti con gli altri tre pazienti, anch’essi ricoverati a Codogno e risultati affetti da coronavirus. Gli abitanti di tre comuni del Lodigiano sono stati invitati a limitare le proprie uscite, a scopo precauzionaleChi ha trasmesso il virus? Questa domanda, al momento, non è di facile risoluzione.

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità