Cronaca
La condanna

Simboli nazisti nella sede della Cgil, "Un attacco vigliacco"

La Cgil condanna l'attacco "vigliacco" subito durante l'apertura degli uffici. Un uomo è entrato nell'edificio imbrattando pareti e servizi, indagano i carabinieri.

Simboli nazisti nella sede della Cgil, "Un attacco vigliacco"
Cronaca Settimo, 28 Settembre 2021 ore 11:45

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 27 settembre 2021, all'interno della sede della Cgil di Settimo, in via Matteotti, sono comparsi alcuni simboli nazisti e insulti. Indagini in corso.

Simboli nazisti nella sede della Cgil

Svastiche e scritte e insulti contro i "comunisti". E' quanto comparso nel pomeriggio di ieri, lunedì 27 settembre 2021, all'interno di alcuni locali della Camera del Lavoro di Settimo Torinese, in via Matteotti: l'edificio che storicamente ospita la sede della sigla sindacale Cgil.

E' successo tutto intorno alle 17, nel pieno dell'apertura degli uffici. Un uomo, secondo le prime ricostruzioni, è entrato all'interno dell'edificio e si è adoperato nell'imbrattare pareti e i servizi con scritte ingiuriose e svastiche.

"Un attacco vandalico nonché vigliacco"

Dalla Camera del Lavoro di Settimo, che ha immediatamente denunciato quanto accaduto, arrivano parole dure contro l'attacco subito all'improvviso e senza un apparente motivo. La Cgil parla infatti di:

"Un attacco vandalico nonché vigliacco ad opera di un uomo non ancora identificato. Durante l'orario di apertura degli uffici, l'uomo è entrato nella sede imbrattando mura e servizi con simboli nazisti. La Cgil di Settimo ha provveduto a denunciare l'accaduto presso le autorità competenti".

E, ancora,

"La Cgil, nel condannare il grave atto, non si farà intimidire da quanto accaduto continuando a rimanere presidio di democrazia e legalità sul territorio".

Numerosi i messaggi di solidarietà che, come conferma la Segretaria della Camera del Lavoro, "sono arrivati in queste ore, da quando abbiamo informato le autorità locali e le istituzioni del territorio. Sicuramente non ci lasceremo intimidire e continueremo sulla nostra strada".

Indagini in corso

Intanto le forze dell'ordine, tempestivamente informate e arrivate sul posto per i rilievi del caso, stanno indagando sull'episodio avvenuto nel pomeriggio di lunedì 27. Gli inquirenti avrebbero, secondo quanto si apprende, già acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona per tentare di individuare il responsabile del gesto.

La solidarietà del Comune

Alla Cgil è arrivata la solidarietà da parte del Comune di Settimo:

"I giornali riportano in queste ore la notizia di un atto vandalico alla sede della CGIL di Settimo, con i muri imbrattati con simboli nazisti. Restano da chiarire molti elementi, ma l'episodio già solo per come appare è senz'altro grave. Si è trattato di un'aggressione vigliacca e odiosa, sia per l'atto in sé, sia per l'utilizzo di simboli ignobili, contrari a ogni principio democratico. Il Comune esprime piena solidarietà alla Cgil e ai suoi iscritti. È stato uno sfregio non solo al sindacato ma a tutte le istituzioni, contro cui è giusto far sentire la propria voce. Auspichiamo che si faccia chiarezza quanto prima sull'episodio e ci auguriamo che l'autore venga individuato e risponda del suo gesto in tutte le sedi".