Tra Piemonte e Valle d'Aosta

Sicurezza, continuano i controlli nelle stazioni

E' di 1 arresto, 14 indagati, 5.281 persone controllate il bilancio dell'attività settimanale che è stata svolta

Sicurezza, continuano i controlli nelle stazioni
Cronaca Torino, 10 Febbraio 2021 ore 12:07

Sicurezza, continuano i controlli nelle stazioni

Sicurezza

Continuano i controlli straordinari da parte degli agenti della Polfer nella stazioni del Piemonte e della Valle d’Aosta, in un’ottica di sicurezza per i viaggiatori.

I numeri

E’ di 1 arresto, 14 indagati, 5.281 persone controllate il bilancio dell’attività settimanale che è stata svolta. Sono state 274 le  pattuglie impegnate nelle stazioni e 6 in abiti civili per attività antiborseggio.  Ben 29 i servizi di vigilanza a bordo di 278 treni, 24 i servizi lungo linea e 37 quelli di ordine pubblico.

Durante la settimana sono stati disposti mirati servizi di prevenzione, vigilanza e contrasto alla microcriminalità presso alcune stazioni nella provincia di Torino, non presidiate dal personale di Polizia, tra cui Ivrea e Carmagnola, con l’impiego di personale della Polfer nelle ore pomeridiane e serali, anche a bordo treno.

A Torino il personale del Settore Operativo di Porta Nuova ha indagato due minorenni di 16 anni per tentato furto aggravato in concorso. I due giovani hanno tentato di rubare due casse bluethooth del valore di 260 euro in un esercizio commerciale della stazione.

Sorpresi dal personale di sicurezza del negozio mentre cercavano di guadagnare la fuga, occultando gli oggetti sotto gli indumenti e dopo avere tolto l’antitaccheggio, sono stati intercettati dai poliziotti, che, dopo aver riconsegnato il materiale sottratto al proprietario, hanno riaffidato i due ragazzi ai rispettivi genitori.

Un marocchino durante un controllo nella stazione di Porta Nuova, ha consegnato agli agenti un passaporto riferito a un minore di nazionalità olandese. Dopo i primi accertamenti attraverso le impronte digitali con apparato “spaid”, è emerso che l’uomo era in realtà un maggiorenne, sprovvisto di validi documenti di soggiorno. E’ stato posto a disposizione dell’Ufficio Immigrazione per regolare la propria posizione sul territorio nazionale.

Un ventisettenne marocchino è stato denunciato per minacce al personale Polfer di Torino Porta Nuova. L’uomo, sprovvisto di regolare permesso di soggiorno, è stato fermato mentre brandiva il collo di una bottiglia di vetro rotta, con cui aveva poco prima minacciato un altro straniero. Dopo gli accertamenti è stato posto a disposizione del locale Ufficio Immigrazione.

Altri controlli

A Novara una minore italiana è stata controllata dai poliziotti durante un servizio di vigilanza a bordo di un treno regionale nella tratta Alessandria – Novara. Dopo i primi accertamenti si è appurato che la ragazza si era allontanata da una comunità per minori lombarda, cui è stata riconsegnata poco dopo.

A Vercelli gli operatori Polfer hanno rintracciato una minore italiana a bordo di un treno regionale nei pressi di Santhià. La giovane si era nascosta nella toilette del convoglio, priva di documenti e di biglietto. Dal controllo è emerso che la ragazza era ospite di una Comunità per minori di Torino, al cui personale è stata riaffidata dopo poche ore.

A bordo di un treno regionale nella tratta Chivasso (TO) – Novara, gli agenti Polfer hanno denunciato un trentacinquenne italiano per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nel borsello sono stati rinvenuti confezionati in due distinti involucri, 19,3 gr di hashish e circa 1 grammo di cocaina, poi sequestrati.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli