Cronaca

Si rifugia in tabaccheria per sfuggire all’aggressione, lite in città

Decine di chiamate ai carabinieri da parte dei cittadini che hanno assistito sconvolti alla scena. 

Si rifugia in tabaccheria per sfuggire all’aggressione, lite in città
Torino, 21 Giugno 2020 ore 11:13

Si rifugia in tabaccheria per sfuggire all’aggressione, lite in città. Decine di chiamate ai carabinieri da parte dei cittadini che hanno assistito sconvolti alla scena.

Lite in città

Una lite per futili motivi è terminata in un’aggressione. È successo ieri pomeriggio alle 18 in corso Belgio, a Torino. Sono arrivate decine di chiamate al 112 che segnalavano due uomini, probabilmente armate di cocci bottiglia, che seguivano un uomo. La vittima, per sfuggire ai suoi inseguitori, si è rifugiata in una tabaccheria, ma è stata poi raggiunta nel negozio. I due sono stati sorpresi dai carabinieri mentre aggredivano l’uomo al volto con calci, pugni e un manico di scopa.

L’intervento dei carabinieri

Sul posto i carabinieri della Compagnia Torino San Carlo che hanno immediatamente individuato gli aggressori. Entrati nel negozio, infatti, i militari hanno arrestato due italiani, di 29 e di 43 anni, residenti a Torino, per lesioni. Si trovano adesso ai domiciliari.

La vittima in ospedale

La vittima, un italiano di 33 anni, è stata medicata al pronto soccorso dell’ospedale Sani Giovanni Bosco per un ferita al capo e policontusione, con prognosi di giorni 5.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità