Settimo Torinese

Settimo vieta il fumo nelle aree verdi per bambini

Una decisione dell'Amministrazione comunale

Settimo vieta il fumo nelle aree verdi per bambini
Settimo, 24 Ottobre 2020 ore 07:58

Settimo vieta il fumo nelle aree verdi per bambini.

Fumo vietato

Basta al fumo nei parchi, soprattutto in quelli che ospitano giochi e aree attrezzate per i più piccoli. Una decisione che arriva direttamente dall’Amministrazione comunale che lo scorso venerdì 16 ottobre, nel corso della commissione ambiente, ha presentato la proposta di delibera che andrà in votazione durante il prossimo Consiglio comunale. La modifica di uno degli articoli del Regolamento di Polizia Urbana prevede infatti il divieto di fumo in quelle aree verdi che ospitino al proprio interno zone gioco attrezzate per i più piccoli. Una vera e propria scelta di campo che è stata discussa nel corso della scorsa riunione della commissione consiliare. Una seduta particolarmente rapida, che ha visto il consenso – almeno in apparenza – di tutte le forze politiche che vi hanno partecipato.
«Già da tempo non si può fumare nelle aree più “sensibili” ed è un controsenso che lo si possa ancora fare nei parchi pubblici, dove giocano i bambini e dove si ricerca un po’ di benessere – spiega l’assessore Alessandro Raso – Il divieto riguarda specificamente i parchi e i giardinetti attrezzati con i giochi, perché cerchiamo di tutelare soprattutto i bambini e di passare, per quanto possibile, un messaggio educativo: siamo liberi di farci una sigaretta, ma non dove ci sono altre persone che subiscono i danni del fumo passivo». E rispetto a chi chiede l’installazione di un numero maggiore di posacenere nei pressi delle aree verdi e attrezzate, c’è da sottolineare come i nuovi cestini che l’Amministrazione sta procedendo a sostituire siano già dotati di un apposito «spegni-sigaretta».
«Chi non rispetterà il divieto – fa sapere l’Amministrazione – rischia una sanzione che sarà definita dopo l’approvazione della delibera».

L’obiettivo

«Non sarà certo il Comune di Settimo a risolvere il problema del fumo, ma cerchiamo quantomeno di disincentivare un’abitudine dannosa alla salute. Siamo convinti che il Consiglio comunale approverà la delibera e fra qualche giorno il divieto potrà entrare in vigore», conclude l’assessore Raso.
«E’ vero che si tratta di una norma di buon senso – sottolinea la sindaca Elena Piastra -, ma talvolta è bene anche esplicitare nero su bianco certi aspetti delle norme di convivenza civile. Credo che questo sia un importante passo avanti. La ratio della modifica dell’articolo del regolamento sta tutta nel sensibilizzare il più possibile al rispetto degli altri. L’obiettivo è infatti quello di rendere ancora più vivibile gli spazi attrezzati e destinati ai più piccoli, evitando che il fumo di sigaretta possa inficiare la normale fruizione di queste aree della città dedicate ai più piccoli e alle loro famiglie. Un atto di civiltà e di rispetto altrui che ci auguriamo che tutti possano rispettare nel migliore dei modi».
La delibera andrà in approvazione nel corso del prossimo Consiglio comunale e, salvo sorprese, ci sono tutti i presupposti perché possa essere condivisa da tutte le forze del parlamentino settimese.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità