Cronaca
Sicurezza

Settimo accoglie i cinque nuovi agenti della polizia locale, ora sono operativi

Sono i vincitori del concorso che era stato indetto anche dalla città.

Settimo accoglie i cinque  nuovi agenti della polizia locale, ora sono operativi
Cronaca Settimo, 12 Marzo 2022 ore 08:34

Settimo accoglie i cinque nuovi agenti della polizia locale, ora sono operativi.

Polizia locale

Quanto il tema della sicurezza sia caro ai cittadini è cosa nota da anni. Soprattutto in termini di percezione di un «presidio» sul territorio. Ma altrettanto note sono le difficoltà che anche l’Amministrazione di Settimo ha dovuto affrontare nel corso degli ultimi anni, tra pensionamenti e trasferimenti di personale.

La cerimonia

Difficoltà che ora il Comune vuole ancora di più lasciarsi alle spalle, a maggior ragione dopo la breve «cerimonia» che si è svolta  nella sala consiliare e che ha segnato l’ingresso ufficiale in servizio dei cinque agenti della Polizia Municipale vincitori del concorso indetto anche dalla Città di Settimo. Con la consegna della placca identificativa, di fatto, i nuovi operatori - che già avevano effettuato un lungo periodo di affiancamento sulle nostre strade - sono ufficialmente operativi. Di fronte al comandante Renato Pontoriero, al Direttore Generale Stefano Maggio e ai vertici dell’Amministrazione, la sindaca Elena Piastra, il suo vice e assessore alla sicurezza Giancarlo Brino e la presidente del Consiglio Carmen Vizzari, gli agenti hanno ricevuto il distintivo che riporta il simbolo della Città e che, «impone un senso di responsabilità nei confronti dei bisogni del cittadino e della Città stessa».

Il saluto delle Istituzioni

«Voi lo sapete - ha esordito la sindaca Piastra rivolta agli agenti - quanto siate state attesi da noi e dai settimesi, e per questo siamo ancora più orgogliosi di avervi qui». «Quando abbiamo iniziato questo mandato amministrativo - ha aggiunto - abbiamo sin da subito iniziato a ragionare su come concretizzare un’azione di presidio del territorio che fosse più puntuale. Ed è proprio il vostro sguardo a costituire un primo e fondamentale presidio al servizio dei cittadini. Anche perché arrivate in un momento storico in cui c’è una particolare esigenza di “controllo”». «La città che “raccogliete” dai vostri colleghi che hanno costruito questo comando è certamente diversa e cambierà ancora anche grazie al vostro impegno e al vostro lavoro quotidiano. Io vi sono grata per quanto farete e lo sono anche i nostri concittadini».
Dello stesso avviso anche il vicesindaco Brino: «L’ingresso in organico di nuovi agenti per noi è importantissimo. Garantire i servizi è stato complicato nel corso degli ultimi anni e oggi i nuovi agenti, pur non riportando l’organico ai livelli del 2012, danno nuove energie e ci consentono di proseguire sulla strada della riorganizzazione intrapresa nei mesi scorsi». «Un’azione, quest’ultima - ha sottolineato -, avviata per dare ulteriore presidio al territorio e maggior vicinanza ai cittadini, un compito nel quale i vigili sono preziosissimi. Dunque benvenuti ai nuovi agenti e auguri a tutti loro per questo importante incarico».
Gli auguri alle tre agenti donne e ai due colleghi uomini sono arrivati anche dalla presidente del Consiglio Vizzari che ha portato agli operatori i saluti del parlamentino. «In particolare nel corso degli ultimi due anni - ha detto - siamo stati abituati a voltarci e a cercare nei vostri sguardi e nella vostra presenza un senso di sicurezza e di sostegno di fronte alle difficoltà. Siamo contenti del vostro arrivo e vi invito ufficialmente, a nome del Consiglio comunale, a partecipare alla prossima seduta dell’assemblea per presentarvi all’intero parlamentino». Prima della commozione per il traguardo raggiunto con l’ingresso ufficiale in servizio e degli abbracci con i familiari presenti in sala, ovviamente, non poteva mancare il tradizionale «lancio del cappello» all’ordine «Sciogliete le righe». Prima di montare con i primi servizi di pattuglia e di controllo in città.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter