Cronaca
Venaria Reale

Scuole prese di mira dai ladri: ora arrivano le nuove telecamere

Il sindaco Giulivi: "I casi ci hanno portato a prendere la decisione di incrementare la videosorveglianza negli edifici scolastici".

Scuole prese di mira dai ladri: ora arrivano le nuove telecamere
Cronaca Venaria, 12 Marzo 2022 ore 09:07

Scuole prese di mira dai ladri: ora arrivano le nuove telecamere.

Scuole prese di mira

I ladri hanno iniziato a prendere di mira le scuole di Venaria. Nelle scorse settimane, infatti, sono diventate oggetto delle attenzioni dei malviventi l’asilo «Collodi» di via Pretegiani, nel quartiere Gallo Praile. E, ancora, la scuola media «Don Milani» di corso Papa Giovanni XXIII.

I fatti

Così come, tra sabato e domenica, l’asilo del Gallo-Praile, dove però, dopo aver rotto, un vetro, sono fuggiti. Forse disturbati o forse perché non hanno trovato nulla di “interessante” da razziare.
Nel primo caso, invece, i ladri hanno forzato la porta d’ingresso per poi rubare le bevande presenti nel distributore automatico e i soldi presenti nella stessa macchina elettronica.
Nel secondo, infine, il bottino è stato molto più importante: due tablet e tre computer.

Le indagini

Le indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Venaria e della polizia municipale sono in corso. Per gli inquirenti, coordinati dal capitano Silvio Cau e dal comandante Alberto Pizzocaro, potrebbe trattarsi della medesima banda. E potrebbero essere dei furti su commissioni: nel primo caso, però, appare pressochè chiaro come si sia trattato di un “ripiego”, non avendo ben chiaro in quale scuola fossero capitati.
I militari ipotizzano come possa trattarsi di una banda composta da ladri che non vivono il territorio e che potrebbero già aver colpito in altri plessi scolastici dell’area metropolitana torinese.
Ora al vaglio le immagini dei sistemi di videosorveglianza. Quelle stesse telecamere che ora verranno ulteriormente implementate, come spiega il sindaco Fabio Giulivi: «Siamo in costante contatto con le forze dell'ordine, i carabinieri e la polizia municipale hanno ulteriormente intensificato i controlli sul territorio anche serali per riuscire a ridurre il fenomeno. Ma i casi ci hanno portato a prendere la decisione di incrementare la videosorveglianza negli edifici scolastici». E così ecco sette occhi elettronici fra le scuole «Don Milani» e «Lessona», nell’ambito del progetto «Scuole Sicure» e che prevede «la sistemazione di altre telecamere nelle scuole della città», conclude il primo cittadino.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter