Menu
Cerca
Importante ritrovamento

Scoperta una necropoli nella centrale di Volpiano

L'impegno dell'Amministrazione sarà quello di esporre al più presto i reperti ritrovati

Scoperta una necropoli nella centrale di Volpiano
Cronaca 26 Novembre 2020 ore 16:34

Scoperta una necropoli nella centrale di Volpiano.

Scoperta Necropoli

Una necropoli romana è stata scoperta nella centrale fotovoltaica di Volpiano. Come  riportano i colleghi di PrimaIlCanavese.it il sindaco  Emanuele De Zuanne ha già annunciato l’intenzione di “Esporre al più presto al pubblico questi importanti reperti”.

La scoperta

I reperti sono stati ritrovati durante i lavori per la realizzazione del parco fotovoltaico Eni. S tratta di  44 tombe di epoca romana: sotto pochi centimetri di un’area mai coltivata perché sterile e sassosa, si sono conservate le tombe del I secolo d.C. che hanno dato delle bellissime e rare coppe in vetro intatte, vasi in ceramica, iscrizioni latine.

Zona d’interesse

Già in passato la zona aveva destato l’interesse di archeologi con la scoperta, durante i lavori per la costruzione della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Milano, di una villa rustica dell’epoca imperiale al confine tra Brandizzo e Volpiano, a meno di un chilometro dal nuovo ritrovamento. Per questo Eni e la Soprintendenza hanno effettuato una campagna di sondaggi preliminari alla costruzione del campo fotovoltaico, affinché la posa dei pannelli non distruggesse nulla e i lavori non fossero fermati all’improvviso.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli