San Mauro: distrutti i vetri della "cabina-libreria"

L'episodio fa suonare l’ennesimo campanello d’allarme: diversi i cittadini della zona si dicono esasperati dai comportamenti incivili di alcuni giovanissimi

San Mauro: distrutti i vetri della "cabina-libreria"
Pubblicato:

E’ stata vandalizzata la cabina libraria posta all’ingresso di piazza Gramsci, dal lato del parco L’Eliana. Nei giorni scorsi in molti si sono accorti di quanto accaduto, anche perché la foto della cabina con i vetri rotti è stata pubblicata anche sui social.

San Mauro: distrutti i vetri della cabina libreria

Un atto assolutamente inqualificabile, assurdo, soprattutto perché va a colpire un patrimonio che dovrebbe essere a disposizione di tutti.

I vetri della cabina del bookcrossing all'ingresso di piazza Gramsci sono stati mandati in frantumi da ignoti, che peraltro avrebbero agito a più riprese.

Un cittadino sanmaurese, che amava prendersi cura di quel luogo speciale, ha condiviso le sue riflessioni su una delle pagine social dedicate alla città:

"Era stata una bella iniziativa quella di trasformare la cabina telefonica di Piazza Gramsci in 'casina dei libri' per dare una seconda vita ai libri attraverso il libero scambio di chi portava e di chi prelevava i volumi. Personalmente, da appassionato dei libri, con frequenti visite, ho sempre cercato di mettere in ordine gli stessi sugli scaffali, in verticale e più o meno divisi per genere, in modo da facilitarne l'utilizzo ed eliminando le cose non inerenti (pubblicità di supermercati, parole crociate già compilate ecc) che qualcuno un po' superficialmente depositava".

Ma si arriva poi purtroppo alle recenti devastazioni: "Purtroppo la cabina è entrata nel mirino dei vandali e a distanza di pochi giorni sono stati distrutti i vetri (prima della porta d'ingresso a battente e dopo - visto proprio stamattina - di un fianco); ne deriva che, oltre al rischio di farsi male per chi accede (schegge di vetro si sono infilate ovviamente in mezzo ai libri), gli stessi volumi sono ora ampiamente esposti alle intemperie e sono destinati a diventare masse indistinte di carta bagnata".

"Peccato, una piccola, simpatica iniziativa culturale che non costava nulla e che dava delle possibilità di lettura a tutti, destinata a naufragare per ignoranza ed inciviltà", conclude con amarezza il signor Giorgio.

Non si tratta purtroppo del primo atto vandalico contro la cabina, devastata da alcuni ragazzini anche nell'ottobre 2022.

La cabina libraria è, di fatto, una piccola biblioteca a disposizione di tutti. Un modo per permettere alle persone che sono fruitori dello stesso parco, di poter trascorrere qualche ora, in particolare durante la stagione estiva, in cui è bello stare all’aperto, leggendo un libro.

Non a caso proprio nei pressi della stessa cabina sono state poste delle panchine con un tavolino, che sono davvero molto utilizzati.

"Qui la sera ne combinano di ogni genere"

Un episodio che fa suonare l’ennesimo campanello d’allarme. Non sono mancate infatti, a commento della notizia della cabina, alcune segnalazioni di cittadini della zona esasperati da comportamenti incivili messi in atto soprattutto in orario serale:

"Anche in via Speranza iniziano a esserci atti vandalici, di notte vengono percosse le saracinesche dei negozi sotto i portici, facendo saltare per aria i condomini che dormono sopra" ha scritto un residente.

"Confermo in via Speranza la sera mi fa anche paura portare fuori il cane. Si sente urlare e battere fino a tardi" ha confermato qualcun altro.

"Gruppo di giovani maleducati che stanno facendo sfracelli in San Mauro, chissà quando cominceranno a controllarli... basta andare la sera nel cortile della scuola media". E ancora: "Purtroppo la sera i cancelli del cortile della scuola restano aperti, entrano tanti ragazzini che ne combinano di ogni".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali