A Settimo

Rimborsi per gli abbonamenti dell’autobus. Ecco come fare

Fino al 1 dicembre si possono richiedere i voucher per gli abbonamenti Gtt non usufruiti durante il lockdown.

Rimborsi per gli abbonamenti dell’autobus. Ecco come fare
Settimo, 10 Ottobre 2020 ore 09:32
Rimborsi per gli abbonamenti dell’autobus. Ecco come fare

Abbonamenti autobus

Il Comune di Settimo dà agli under 26 e agli over 65 la possibilità di chiedere il rimborso di parte dell’abbonamento annuale degli autobus GTT. Il rimborso è riservato agli under 26 titolari di un abbonamento annuale (non Formula) e agli over 65 titolari di un abbonamento annuale Formula 1 (zona A-tratta suburbana). Gli interessati hanno tempo fino al 31 dicembre per presentare richiesta di rimborso, che verrà erogato sulla base della propria fascia Isee.

L’iniziativa

Sottolinea l’assessore settimese Alessandro Raso:
“Settimo è uno dei primi Comuni a partire con queste agevolazioni. Abbiamo deciso di partire in autonomia rispetto ad altre città in modo da poter sbloccare la situazione prima possibile dando agli utenti più in difficoltà, giovani e anziani, la possibilità di ottenere un aiuto».
Il rimborso è limitato al trasporto su gomma, ed esclude quindi i Formula (ad eccezione del Formula 1 zona A, che comprende solo i bus GTT).
«Dovevamo partire con rapidità quindi abbiamo adottato la linea già in uso a Torino – precisa Raso – Tuttavia stiamo studiando una soluzione per includere anche gli abbonamenti Formula. È una tipologia di abbonamento che i settimesi sfruttano più dei torinesi».

Al via i rimborsi per il periodo Covid

Fino al 1 dicembre si possono richiedere i voucher per gli abbonamenti Gtt non usufruiti durante il lockdown. Gli utenti titolari di abbonamenti Gtt Formula, annuali e plurimensili in corso di validità durante il lockdown e i titolari di abbonamento mensile di marzo 2020 possono richiedere i rimborsi, che saranno erogati in forma di voucher spendibile entro 12 mesi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità