Gli interventi

Puzze e odori molesti in città, partono gli interventi

I lavori di manutenzione che si svolgono a Settimo Torinese dureranno fino al prossimo 21 agosto.

Puzze e odori molesti in città, partono gli interventi
Settimo, 28 Luglio 2020 ore 15:27

Partono gli interventi per tentare di trovare le cause e arginare le puzze e gli odori molesti in città.

Puzze e odori molesti in città

Il tema delle puzze e degli odori molesti che si sollevano sempre più frequentemente da rendere sempre meno sopportabile il fastidio, torna sul tavolo dell’agenda politica e delle azioni che le imprese del territorio hanno scelto di mettere in campo. Il tavolo di confronto tra l’Amministrazione comunale e le aziende, cosiddette «odorigene», non si è mai fermato. Avrà subito anche qualche battuta d’arresto a causa delle contingenti necessità delle parti e con l’avvio del periodo di ferie, ma non si è mai interrotto il canale di comunicazione costante tra il Municipio, con i suoi uffici tecnici, e le direzioni aziendali. A essere coinvolta per prima, dopo le numerose segnalazioni arrivate all’Amministrazione comunale, è stata l’Arpa, l’agenzia regionale per la protezione ambientale. E’ stata proprio l’Arpa, come spiega l’Amministrazione, ad aver accertato «che tali odori non rappresentano un pericolo per la popolazione, il Comune ha convocato un tavolo con le aziende e le attività potenzialmente coinvolte per limitare al minimo i disagi».

Partono gli interventi alla Olon di via Schiapparelli

«Nell’ambito di queste attività di confronto e in seguito agli accordi presi con il Comune, l’azienda Olon ha comunicato che a partire dal 27 luglio, sarà avviato un processo di manutenzione dell’impianto di trattamento delle acque, che potrebbe causare la presenza di alcuni odori sul territorio del Borgo Nuovo. Come richiesto dal Comune, l’Amministrazione è stata avvertita in anticipo».
«Gli odori – è stato comunicato al Comune – derivano dal processo di coltura degli elementi naturali utilizzati dall’azienda nella depurazione delle acque reflue, in particolare dai fanghi residuali e pur essendo sgradevoli, le sostanze rilasciate non rappresentano un pericolo per le persone o per l’ambiente».

La durata dei lavori

«I lavori di manutenzione degli impianti proseguiranno fino al 21 di agosto. Non significa che gli odori perdureranno per tutto il periodo e in ogni caso l’azienda si è impegnata a limitare la criticità al più breve tempo possibile, impiegando squadre esterne che lavoreranno per tutto il tempo di luce naturale, mantenendo la superficie fangosa a contatto con l’aria sempre umida, proprio per ridurre al minimo i disagi per la popolazione».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità